La memoria modifica i ricordi

Secondo uno studio della Northwestern University pubblicato sul Journal of Neurosciencè la memoria del cervello funziona come una sorta di “telefono senza fili” e ogni volta che riporta alla mente un evento lo modifica un pò.

 

Il risultato sarà che col passare del tempo, la memoria avrà completamente stravolto l’evento originale. Ricordare un evento vuol dire anche alterarne il ricordo originale e, con l’avanzare degli anni, ogni ricordo sarà il frutto di una successiva elaborazione che sarà ulteriormente trasformata e sarà la base su cui torneremo a ricordare lo stesso evento che apparirà alla fine totalmente distante da ciò che è realmente accaduto.

 

L’autrice dello studio Donna Bridge ha spiegato: “La nostra memoria non è affatto statica. Se ricordiamo un evento alla luce di un nuovo contesto e di un periodo diverso della nostra vita la memoria tende a integrare dettagli differenti e inediti”.

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi