Il caffè in ghiaccio dall’Africa al Salento

caffèinghiaccioIl caffè con ghiaccio a Lecce, e in generale nel Salento, è un rituale sacro. A inventarlo è stato Antonio Quarta, ma la sua origine affonda le radici in tempi molto più antichi e terre ben lontane dalla nostra Penisola.
Il caffè con ghiaccio non ha bisogno di molte presentazioni. Bicchiere di vetro colmo di cubetti, espresso e latte di mandorla, e sullo sfondo il mare del Salento. Questa è la versione più popolare in Italia, nata a Lecce e poi diffusasi nel resto della Penisola. E ancora oggi resta fortemente ancorata alla sua terra d’origine dove, specialmente in estate, è una delle bevande più consumate. Ma la combinazione di caffè e ghiaccio non è nata in Puglia. Anzi, le prime apparizioni di questo mix risalgono a secoli fa in paesi molto lontani dal Mediterraneo.
Una delle teorie più accreditate vuole che siano stati i francesi i primi a servire del caffè freddo, il Mazagran, chiamato così dal nome della legione dei soldati francesi in Algeria.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi