L’Oréal investe sulla farmacia con social e dermocosmesi.

Formazione 2.0 e un nuovo marchio di dermocosmesi per conquistare nuovi clienti: la divisione Cosmétique Active del gruppo L’Oréal – oltre 2 miliardi di ricavi nel 2017 in crescita del 5,8% – punta a rafforzare la partnership con le farmacie, canale distributivo dei suoi marchi (Vichy, La Roche-Posay, Skinceuticals, Roger & Gallet e, l’ultimo arrivato, CeraVe), come racconta il nuovo direttore generale della divisione Italia, Stefania Fabiano.

«La divisione in Italia è in crescita anche perché la dermocosmetica ha un grande potenziale di sviluppo in farmacia – spiega Fabiano -: prossimità, consiglio dell’esperto e personalizzazione sono caratteristiche tipiche di questo canale e, se pensiamo che per le donne italiane il consiglio è un fattore importante nella fase di acquisto di prodotti di bellezza, è evidente che ci sono grandi margini per rendere la farmacia un luogo di salute e di bellezza generale. Senza dimenticare l’elevato traffico di clienti che ha questo canale».

Anche per questo la divisione sta lanciando in questo momento un nuovo marchio, recentemente acquisito, CeraVe. «È una marca americana che risponde alle esigenze della pelle secca e fragilizzata – spiega la manager -. Negli Stati Uniti oltre 40 milioni di consumatori la utilizzano e ne apprezzano le proprietà. La tecnologia alla base della sua formula si basa su un esclusivo brevetto Mve che consente rilascio degli attivi per oltre 24 ore: è quindi un prodotto altamente performante. Inoltre ha formati smart: piccolo per il viaggio, medio o “grande scorta” proprio per essere utilizzata da tutta la famiglia. Tutto questo lo rende un marchio strategico per il nostro business, se puntiamo sul consiglio del farmacista, sulla prescrizione del dermatologo o sull’indicazione del medico di famiglia. Inoltre ha un posizionamento di prezzo accessibile che permette di attrarre un grande numero di consumatori».

Dal prodotto ai distributori: «Le farmacie sono il luogo ideale per esprimere il concetto di salute e bellezza che caratterizza i nostri marchi – continua il dg – e noi vogliamo essere partner a 360°. Da alcuni anni abbiamo messo a punto una formazione 2.0 specifica per i farmacisti per metterli in condizione di dialogare meglio con i consumatori attraverso l’utilizzo esperto dei social e con attività digitali congiunte di relazione personalizzata per a sostenere e rafforzare la relazione di fiducia tra farmacista e cliente».

Fonte: ilsole24ore

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi