Addio a Raffaella Carrà: icona di stile

Orgoglio italiano con le sue canzoni e i suoi look frizzanti, è stata l’incarnazione di una nuova Italia all’insegna dell’emancipazione femminile. Viva la pancia scoperta, gli shorts, le tutine aderenti, gli spacchi e i balletti. Viva la leggerezza e la voglia di dichiararsi frivoli. Ha fatto l’effetto di uno tzunami nell’Italia cattolica della seconda metà del Novecento.

Soprannominata l’ombelico d’Italia, con la sua pancia scoperta a Canzonissima, nel 1970, aveva anticipato oltre mezzo secolo la tendenza crop tanto di moda nelle ultime stagioni e scandalizzato i benpensanti scatenando un dibattito che aveva coinvolto persino il Vaticano. Perché la Carrà predicava l’amore anche attraverso outfit studiatissimi.