Unioni civil ok. Vince la democrazia

unioni-civiliIeri 11 maggio con l’ok della camera sulle unini civili, l’Italia scrive una pagina di storia.Il testo è legge con 372 sì Matteo Renzi ai suoi: “Avete scritto la storia”.
Maria Elena Boschi: “Bellissima giornata, oggi è un momento di festa per tutti gli italiani e le italiane”. Laura Boldrini: “Vince la democrazia”.
Il provvedimento, senza emendamenti ed articoli aggiuntivi rispetto al testo già approvato dal Senato, è ora legge. Adesso spetta ai Sindaci applicare la legge.
Sul tema delle adozioni, Guerini: “Si riparte da qui” – A proposito delle adozioni da parte dei gay, il vicesegretario del Pd ha detto: “Si riparte da qui, dal lavoro fatto e dalla giornata importante di oggi”.

La controparte ribatte con Alfano, che sottolinea il ruolo fondamentale, che ha avuto la destra: “Grazie a noi non sono la fotocopia del matrimonio” – “Senza di noi le unioni civili sarebbero state una fotocopia del matrimonio e le adozioni per le coppie gay sarebbero state consentite. Questa è la verità. In questo Paese, purtroppo, abbiamo la straordinaria capacità di parlare di una legge senza parlare di che cosa quella legge dice”. Lo dichiara il ministro dell’Interno Angelino Alfano. “Tutti dimenticano – aggiunge – come era il testo di quella norma quando è arrivata al Senato e come ne è uscita dopo il lungo e duro lavoro di Area popolare per farne una legge, appunto, sulle unioni civili e non sui matrimoni omosessuali”.