Sunburn Art

119749Ogni anno, l’estate si caratterizza per qualche bizzarra moda. Per non smentire la tradizione, è arrivata la Sunburn Art direttamente dagli Stati Uniti. In cosa consiste?

Nel disegnare tatuaggi sulla pelle, con crema solare o adesivi localizzati in modo che possano formare, dopo l’esposizione al sole, un’immagine o una scritta bianca.

Potrebbe essere un’idea simpatica, come il segno delle bretelle del costume sulle bambine, ma quando si esagera l’idea diventa dannosa.

Pur di ottenere il risultato desiderato, si è capaci di sottoporsi a ore ed ore di esposizione al sole, con il conseguente rischio di ustionarsi o peggio aumentare la possibilità di invecchiamento della pelle o melanomi.

I medici, che già normalmente si battono per evitare l’esposizione solare nelle ore più calde e senza adeguata protezione, sono decisamente contro questa tendenza della Sunburn Art, reputandola estremamente dannosa sostenendo che le scottature causano un danno al dna della pelle accelerando il processo di invecchiamento della pelle ed aumentando il rischio di melanoma.

Valutando i pro e i contro, alla fine, conviene in questo caso, andare controtendenza!