Sua maestà lo yogurt!

Lo yogurt è protagonista indiscusso dei nostri frigoriferi e della nostra dieta. Ricco di nutrienti è un buon alleato per la cura della bellezza e della pelle.

 

Ma da dove viene? e quando fa la sua comparsa? Ebbene può sembrare strano ma le sue origini sono lontane. Sembra essere nato per caso.La leggenda narra di un pastore che dimenticò il suo latte in un otre fatto di pelli di animali. La naturale fermentazione produsse lo … yogurt!

L’origine linguistica ci porta in Turchia.E’ qui che compare la parola “joggurt”, latte denso. Il periodo risalirebbe proprio a quando l’uomo imparò ad addomesticare gli animali e dalla successiva attività di produzione di latte. Con il passare del tempo e l’ avvento del commercio lo yogurt arrivò ai fenici, agli egiziani, ai greci e ai romani. In alcune leggende ebraiche si racconta che il patriarca Abramo, dopo aver saputo che sua moglie aspettava un bambino, offrì agli angeli una “bevanda di latte acido”… di yogurt.

Fu lo il microbiologo Ilya Ilyich Mechnikov a studiare per primo la fermentazione del latte in yogurt. Comprese anche che questo alimento aiutava il nostro intestino a disintossicarsi dai batteri cattivi. In seguito al nostro studioso venne conferito il premio Nobel per la medicina e la ricerca.

Lo yogurt, elisir di lunga vita e bellezza, fa parte di una corretta e sana alimentazione.
Apporta all’organismo vitamine essenziali e minerali, oltre che calcio e riboflavina.
Ha un altissimo valore nutritivo perchè del latte mantiene l’ eccellente apporto di calcio e l’ottimo contenuto di proteine pregiate, ma il grado di acidità elevato rende le proteine dello yogurt più digeribili rispetto a quelle del latte.

Grazie ai fermenti lattici lo yogurt esercita un’energica azione antinfettiva e antitossica, aiuta a riequilibrare la flora batterica e potenzia efficacemente il sistema immunitario.
Inoltre, aiuta a diminuire i livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue, aiuta contro i problemi di stitichezza, previene il cancro al colon, mammelle e quello rettale, è ideale per le merendine dei bambini e per le diete visto che apporta poche calorie e, infine, previene le gastroenteriti.

 

Redazione