Sposarsi oggi…..

coppieNon basta andare tanto in là nel tempo per capire che i costumi degli italiani sul matrimonio sono cambiati, ed è cambiata soprattutto l’idea del matrimonio per non parlare del valore…

Nessuno, o almeno crede di aver bisogno di una compagna/o o di una famiglia per farcela,ed anche le donne hanno raggiunto abbastanza indipendenza, da pensare di farcela anche da sole…
Non è più tanto facile raggiungere degli obiettivi lavorativi, ci si impiega almeno il doppio, rispetto a vent’anni fa’, e forse anche questo allunga i tempi del matrimonio; si aspetta la realizzazione lavorativa, e se si resiste ci si sposa davvero tardi, con il rischio di fare figli, che alle elementari potrebbero chiamarci nonni!
L’istituzione del matrimonio quella classica, insieme al concetto tradizionale di famiglia, vacilla perché non riesce a tenere il passo con i tempi. I tempi che cambiano in qualche modo le “regole” precostituite e dove sempre più coppie scelgono di vivere la loro vita insieme convivendo, ma senza ricorrere all’istituzione del matrimonio.
C’è chi decide di sposarsi come scelta ponderata, come evoluzione del legame o per dare forma legale all’unione. Naturalmente le motivazioni per sposarsi sono molte ed ognuno ha le proprie.
Il matrimonio non è totalmente in crisi, ma è affiancato da altri tipi di unione dove è il vincolo affettivo a creare la coppia piuttosto che un riconoscimento formale.
Chi decide di sposarsi dopo una convivenza,e credo che oggi per la maggior parte delle coppie sia così ed in molti casi la scelta arrivi anche dopo la nascita dei figli; lo fa con ancora più convinzione e sentimento, di chi capitola a nozze ancora presi dalla passione dei primi tempi!