Spesa: carrello conveniente e lista intelligente

spesaIl primo trucco per risparmiare sulla spesa è semplice : munirsi di una lista della spesa efficace. Soprattutto capace di imbrigliare gli acquisti d’impulso, che hanno sempre fatto ricchi i supermercati e assottigliato i budget familiari degli italiani.
Attenti a non cadere però nella trappola del “proibizionismo”: vietarsi di acquistare qualunque cosa sia al di fuori della lista della spesa, ha sovente l’effetto contrario: la proibizione innesca il desiderio.
Innanzitutto la lista deve essere organizzata per categorie merceologiche in base alla sequenza di consumo a tavola. Le bevande vengono prima di tutto, poi gli antipasti, i primi come pasta e riso, i secondi (carne, pesce, pollame e formaggi), i condimenti e le conserve (dalla passata all’olio), la verdura e la frutta. Nel riempire il carrello si deve seguire quest’ordine, anche se comporta di attraversare in lungo e in largo il supermercato perché si ottiene un primo risultato tangibile: non si segue l’ordine di disposizione dei prodotti nel supermercato, studiato dagli store designer proprio per stimolare nei clienti l’acquisto d’impulso. Anche se il reparto dell’acqua è il più lontano dall’ingresso è da là che devo partire. Prima regola: non seguire il percorso suggerito dai banconi.
Bisogna prevedere uno spazio nominato “extra” sul quale scrivere la merce non in lista che aggiorno in tempo reale a mano a mano che compero quanto non previsto. L’ideale sarebbe scrivere anche i prezzi.

Altro consiglio può essere quello di stare dietro a offerte, coupon e promozioni, ma molti fanno fatica a stare dietro a queste cose, magari si abita in una zona in cui ci sono pochi centri commerciali, quindi ecco altri trucchi per una spesa intelligente:

Approfittare delle offerte ma con criterio
Approfittare sì dell’offerta, ad esempio sui vostri biscotti preferiti e comprarne 5 pacchi è un’ottima idea, comprare due casse di corn-flakes che non mangiate mai ma “magari da domani provo a cambiare la colazione” non è una mossa lungimirante. Gli esperimenti fateli con una sola confezione. E comunque non stipatevi la dispensa di cibi, per fortuna non siamo in guerra, non c’è bisogno di fare enormi scorte che possono attirare formiche o danneggiarsi per l’umidità.

Andare a fare la spesa a intervalli distanziati
Andare tutti i giorni a prendere il latte, il pane o quell’ingrediente che ci serve proprio per quella ricetta induce inconsciamente ad acquistare di più e a dimenticarsi di ciò che abbiamo a casa che magari sta per scadere e domani butteremo via.

carrelloFare una spesa mensile dei prodotti non deperibili
I prodotti freschi come verdura, pane, latte, ecc. vanno acquistati settimanalmente, tutti gli altri prodotti possono durare almeno un mese in dispensa, questo significa ottimizzare tempo e denaro, non buttare cibo scaduto, avere sempre una riserva di cibo confezionato pronto all’uso, imparare a far durare la spesa alternando nei pasti cibi freschi come verdura e carne a cibi che si conservano come pasta e legumi

Guardare i cartellini e verificare i prezzi al kg
Per fare un confronto dei prezzi bisogna guardare i cartellini ma soprattutto paragonare quantità identiche, il prezzo al kg (o al pezzo) ci permette di verificare realmente il costo di ciò che stiamo acquistando.

Cibi di stagione
Cerchiamo di comprare cibi di stagione. Primizie o cibi non di stagione possono trarre in inganno e far salire vertiginosamente in costo della spesa. Documentiamoci e compriamo ciò che la natura offre nella stagione in cui si è, anche il corpo ce ne sarà grato.. la natura è perfetta, e sa in ogni stagione di cosa l’organismo abbia necessità!

Basteranno piccoli accorgimenti per rendervi conto che la spesa più leggera in termini economici è fattibile. Sicuramente sarà necessario un maggiore impiego di tempo per la scelta e per la ricerca degli sconti, piccole accortezze, ma vi accorgerete della differenza riuscendo a soddisfare al meglio le vostre esigenze risparmiando tempo e denaro: ad esempio, più elementi acquistati per ogni spesa diraderanno le quantità di volte che vi recherete ad effettuare acquisti. Buon spesa a tutti!