Si al cacao in gravidanza

Il cioccolato, il dolce più amato da adulti e bambini, si dimostra un valido alleato per la salute, soprattutto in gravidanza. 30 grammi di cioccolato al giorno oltre che fornire alla futura mamma il surplus di ferro di cui ha bisogno negli ultimi mesi di gravidanza, abbassano il colesterolo, diminuiscono il rischio di anemia, tengono sotto controllo la pressione arteriosa e diminuiscono, inoltre, il rischio di gestosi.

 

La teobromina, presente appunto nelle piante di cacao e nei suoi derivati, è l’alcaloide naturale che stimola il battito cardiaco, rilassa i muscoli lisci e dilata i vasi sanguigni.
Lo dimostrerebbe una ricerca condotta da Elizabeth Triche della Yale University di New Haven che ha indagato sui potenziali benefici garantiti dal cacao fondente su 2.291 donne che avevano partorito.

 

Ebbene, le donne che avevano consumato le più elevate quantità di cacao erano anche quelle che avevano partorito bambini con le più alte concentrazioni di teobromina nel loro cordone ed erano le meno esposte al rischio di sviluppare la preeclampsia, un disturbo caratterizzato da un aumento allarmante della pressione sanguigna e da un eccesso di proteine nelle urine.