Sale rosa ottimo in cucina ed in cosmesi

sale_rosa_benefici_pelleÈ il sale più puro. Da sempre conosciuto e usato in Oriente per le sue particolari caratteristiche e proprietà. È purissimo, non raffinato, ha 250 milioni di anni e naturalmente ricco di ben 84 sali minerali purissimi e di oligoelementi. Si presenta in cristalli grossi e irregolari (ma si trova anche fino), con grani che vanno dal rosa pallido al rosa più intenso quasi arancione. Il particolare colore rosa deriva dall’alto contenuto di ferro. Esalta il sapore delle pietanze. Come sale da bagno aiuta a combattere la cellulite e strofinato sulla pelle compie una profonda azione di peeling.

Utilizzo principale: Il sale rosa Himalayano esalta il sapore di molte pietanze, come la carne, senza coprirne il gusto. Consigliato anche per insalate, verdure alla griglia, salse. In cosmetica: I suoi grani, strofinati direttamente sulla pelle, esercitano una profonda azione di peeling eliminando le cellule morte dallo strato corneo stimolando la circolazione.

Come sale da bagno: Sciolto nell’acqua del bagno aiuta a sgonfiare i cuscinetti di cellulite. Inoltre è utile per inalazioni in caso di affezioni delle vie respiratorie. Stagionalità: Tutto l’anno. Reperibilità: Al giorno d’oggi è facilmente reperibile anche in Italia anche nella grande distribuzione come l’Esselunga.
Come scegliere: Accertarsi, se possibile che il prodotto sia certificato dal marchio “Wasser & Salz“, compagnia titolare delle miniere. Come conservare :Come per qualsiasi altra tipologia di sale, deve essere conservato in luogo fresco e poco umido. Suggerimenti: Da non confondere col comune salgemma proveniente dalle miniere tedesche o polacche che presenta sì la tipica colorazione rosa, ma che non può essere venduto come sale alimentare.