Qualche chilo in più proteggerebbe il cuore dai rischi di infarto

Il sovrappeso può essere utile a proteggerci dalle malattie cardiovascolari.

Il National Centre for Health Statistic degli Stati Uniti d’America ha effettuato una serie di controlli ed analisi che avrebbero confermato che l’eccesso di peso, cioè qualche chilo in più, proteggerebbe il cuore dai rischi di infarto.

Secondo questo studio il rischio cardiologico diminuirebbe del 6% nel caso in cui, come dicevamo sopra, ci sia qualche chilo in più, mentre nel caso di lieve obesità la percentuale di rischio calerebbe al 5%.

In altre parole l’adipe costituirebbe una sorta di scudo a protezione del nostro cuore. Inoltre, dagli studi effettuati risulta che il modico eccesso di peso sarebbe di aiuto anche in quelle malattie che provocano mancanza di appetito e perdite di peso nelle quali avere un Indice di Massa Corporea maggiore aiuterebbe a superare queste fasi delle malattie.

C’è, per onestà di cronaca, da dire che gli studi effettuati al National Centre for Health Statistic degli Stati Uniti d’America dalla dottoressa Katherine Flegal erano già stati pubblicati nel 2007 e definiti spazzatura dall’Università di Harvard.

Ma la dottoressa Flegal ha precisato che i suoi studi, ancora circondati da una forte aurea di scetticismo, non avevano l’obiettivo di spingere la gente verso l’obesità ma volevano solo dimostrare che non c’è una relazione diretta fra l’eccesso di peso e malattie e/o scompensi vari.

Non ci resta che attendere che la comunità scientifica si pronunci di nuovo…