Pulizie di primavera: piantane e lampadari

La pulizia del lampadario con rimedi naturali o metodi della nonna dipende molto non solo dalla forma dello stesso ma, ovviamente, anche dai materiali utilizzati. In genere, le plafoniere sono in vetro, mentre i lampadari più antichi prevedono una struttura in ottone con gocce di cristallo.
Attirano polvere, si sporcano e vanno puliti come fate per le altre parti della casa. plaffoniereIniziamo dalle piantane che in genere attirano insetti, polvere e particelle di grasso, per cui in breve tempo si scuriscono e diventano meno luminosi.
Il modo più sicuro per lavarli è farlo a mano con una semplice soluzione.
I 2 semplici ingredienti che servono sono:

• 1 litro di acqua calda
• cucchiaio di sapone liquido per i piatti

Versate in un contenitore spray i 2 ingredienti, agitate e siete pronti a spruzzare sulle superfici delle lampade.
Non occorrerà risciacquare ma è bene passare con un panno asciutto che porterà via tutto lo sporco.

lampadarioPassiamo adesso ai lampadari di cristallo, metallo o plastica con i pendenti; per questi lampadari esiste un metodo semplice e pratico. Iniziate sistemando un telo di plastica o dei fogli di giornale o degli stracci sulla zona di pavimento che si trova sotto il lampadario da pulire.
Con l’aiuto di una scaletta raggiungete il lampadario e spruzzatelo con una soluzione composta da:

• 750 ml di acqua tiepida
• 250 ml di alcol

che avrete versato in un contenitore spray.
Vedrete che tutto lo sporco e la polvere colerà giù insieme alla miscela e con le precauzioni di coprire il pavimento, sarà facile raccogliere tutto.