Prodotti di stagione e a km zero

km0Per scegliere la frutta e verdura giusta al momento giusto è importante tener conto della stagionalità. Seguire nell’acquisto la stagionalità dei prodotti garantisce, oltre alla sicurezza e alla genuinità, anche un notevole risparmio.
Gennaio è il mese:
Per la frutta :Arance, Clementine, Kiwi, Limoni, Mandarini, Mele, Pere, Pompelmi
Per la verdura: Bietole da coste, Carciofi, Carote, Broccoli, Cavolfiori, Cavoli, Cicoria, Finocchi, Patate, Radicchio, Rape, Spinaci, Zucche.
Per i cereali: grano, avena, grano saraceno, miglio.
Alimentarsi con frutta e verdura di stagione vuol dire seguire un’alimentazione corretta, sana e naturale. Se seguiamo il calendario stagionale della frutta e della verdura, gli alimenti ci daranno l’energia giusta per superare tutte le stagioni. Inoltre è anche molto importante seguire i modi di cottura degli alimenti nelle diverse stagioni:
In inverno dovranno essere cibi caldi e sostanziosi con metodi di cottura lunghi e condimenti più ricchi. La nostra alimentazione sarà soprattutto basta su zuppe di cereali, stufati e dolci caldi.
Tutto questo si collega alla campagna si sensibilizzazione sui prodotti a Km zero,ne gli ultimi anni sono nate cooperative di produttori che vendono al dettaglio, ristoranti che usano solo questo tipo di alimenti, libri, ricette….
Gli alimenti «a Km zero», chiamati anche con il termine più tecnico a filiera corta, sono prodotti locali venduti nelle vicinanze dei luoghi di produzione.
I cosiddetti Farmer’s market sono mercati e/o negozi dove gli agricoltori incontrano direttamente il consumatore vendendo i loro prodotti senza intermediari e quindi senza ulteriori ricarichi sul prezzo finale.
Fare la spesa a chilometri zero è una scelta di consumo che valorizza la produzione locale e recupera il legame con le origini, esaltando gusti e sapori tipici, tradizioni gastronomiche e produzioni locali. Acquistare prodotti a Km zero significa anche valorizzare il consumo dei prodotti stagionali, recuperando così il legame con il ciclo della natura e con la produzione agricola.
Da non dimenticare infine che questi prodotti offrono maggiori garanzie di freschezza.
Cucinare e mangiare prodotti a km zero ha risvolti molto positivi in termini di ecologia e salute ambientale, ma incentiva anche un modo di cucinare sano e consapevole.