Pastiera Napoletana

pastieraDolce tipico della tradizione campana la pastiera è la regina di tutte le tavole a Pasqua!
La tradizione vuole che le brave massaie la preparino qualche giorno prima, perché fino alla domenica il sapore si rafforza, allora ve la proponiamo anche noi un po’ in anticipo per darvi il tempo di organizzarvi…
Ingredienti per la pasta frolla

500 g di farina debole 00
250 g di burro o 175 g di strutto
170 g di zucchero velo (o 130 g zucchero a velo con 45 g di destrosio)
1 uovo intero (circa 60 g) + 1 albume (circa 30 g)
Buccia di limone

Ingredienti per il ripieno

600 g di ricotta di pecora
400 g di grano cotto
520 g di zucchero semolato
Scorzette di un limone intero
50 g di cedro candito
50 g di arancia candita
50 g di zucca candita
100 g di latte
30 g di burro o strutto
4 uova intere + 2 tuorli
Vaniglia
30 ml di essenza di zagara (fior di arancio)
Un pizzico di cannella (facoltativo)
Procedimento

In una planetaria o a mano, disporre la farina a fontana, versarci dentro lo strutto a temperatura ambiente, lo zucchero e la scorzetta d’arancia, iniziare a impastare, dopo qualche istante, aggiungervi le uova e compattare la pasta. Far riposare in frigorifero almeno 2 ore.

Mettere in un pentolino il grano cotto, il latte, il burro o lo strutto e le scorzette di limone. Fare arrivare a bollore, spegnere la fiamma e lasciare intiepidire. La consistenza deve essere quella di una crema.
Aggiungere la ricotta precedentemente setacciata e amalgamata con le uova e zucchero, infine i canditi e gli aromi.
Con la pasta frolla foderare una teglia rotonda.
Riempire a mezzo cm dal bordo con il ripieno. Ricordarsi che in fase di cottura la pastiera gonfia a causa del vapore che si forma dall’acqua del ripieno. Una volta tirata fuori dal forno, la pastiera si sgonfierà livellandosi al bordo.
Chiudere con strisce di frolla e formare la croce simbolo di Cristo (così come il grano simbolo di rinascita).
Fare cuocere la pastiera in forno statico a 180°c per circa 60 minuti.