Monica Bellucci a 50 anni bond girl

setDaniel Craig e’ arrivato nella Capitale dove verranno girate alcune riprese spettacolari per Spectre, il 24/mo capitolo delle avventure dell’agente segreto più famoso del mondo.
Il film, diretto da Sam Mendes, vede accanto a Daniel Craig un cast d’eccezione: oltre a Monica Bellucci (padrona di casa a Roma), Lea Seydoux, Dave Bautista, Christoph Waltz, Andrew Scott, Ralph Fiennes, Naomie Harris, Ben Whishaw e Rory Kinnear.
L’attrice, ospite domenica sera nella trasmissione di Fabio Fazio, racconta la sua esperienza da bond girl a 5° anni: “Non ho mai vissuto la mia eta’ come un trauma. Nella mia vita sono sempre successe cose molto forti e non solo nella giovinezza: a 20 anni pensavo che a 40 sarei stata decrepita e invece a 40 anni sono diventata mamma per la prima volta, a 45 ho avuto la mia seconda figlia e a 50 anni addirittura faccio James Bond. Non posso svelare nulla sul mio personaggio – dice la diva – a parte che mi chiamo Lucia. Ho girato a Londra e ora a Roma. Se l’avessi fatto a 20 o 30 anni sarebbe stato piu’ normale, a 50 c’e’ un modo piu’ rispettoso di guardare la donna. Sam Mendes dice che e’ una scelta rivoluzionaria. D’altronde oggi i bimbi nascono con un’aspettativa di vita di 100 anni e quindi 50 e’ solo la meta’ della vita. Quando l’ho visto gli ho chiesto cosa ci facevo in James Bond e lui mi ha risposto che ha pensato a una donna adulta e mi e’ sembrata una cosa ottima”.
danielA rai 3 l’attrice ha avuto un accoglienza da vera diva, ci sono stati un Martini, vari giramenti di testa del conduttore, tanti applausi dal pubblico e infine un uscita da vera diva su una vera Aston Martin fatta entrare nello studio.
La Bellucci, che vive in Francia, della sua Italia dice: “Io adoro l’Italia e adoro tornare a lavorare qui, ho avuto la fortuna di lavorare con tanti grandi registi italiani da Tornatore a Virzi’. Il problema e’ che qui si girano 50 film l’anno e a Parigi 250″. Infine il suo ruolo preferito quello di mamma: “Ho fatto un patto con le mie figlie. Non giro piu’ di due film l’anno, sono una madre molto presente, molto rompiscatole e molto italiana. Questo per me e’ un momento per me di rinascita e trasformazione, vorrei che continuasse tutto cosi’ e mi aspetto molte cose dalla vita”.