Mise en place di Pasqua

pasquatavolaApparecchiare la tavola di Pasqua è sempre un piacere per chi ama dedicare una particolare cura alla mise en place. L’attenzione per il dettaglio, un tocco di eleganza, quel pizzico di fantasia ed ecco che apparecchiare la tavola di Pasqua diventa una piacevole soddisfazione.
Colori tenui, ricercatezza e materiali che, in qualche modo, riportino alla campagna: lino e cotone, ceramica, paglia e un tocco di argento invecchiato ad arte dal tempo.
E perché no, portare in tavola l’allegria con simpatici segnaposto a forna di pulcino o con delle uova colorate da voi.
Ma prima di personalizzare la nostra mise en place pasquale, scopriamo qualche curiosità di bon ton per apparecchiare una tavola di Pasqua a dir poco perfetta.
Se decidete di apparecchiare la tavola con posate d’argento, fate attenzione a lucidarle e pulirle perfettamente. L’argento è un materiale antibatterico, che richiede una cura particolare nella forma. Posate lucide e splendenti sono la prova più evidente del fatto che siete una brava padrona di casa.
Il candelabro, invece, è più bello lasciato “sporco”, con i segni del tempo. Un effetto brunito naturale impreziosisce la tavola di Pasqua dandole un tocco unico di stile.
La nota chic? Sicuramente le candele vere. Non dimenticate, però, di proteggere la tavola al di sotto.

Sono tre gli oggetti imprescindibili per apparecchiare la tavola di un pranzo informale o comunque elegante:

La brocca per l’acqua, in cristallo, vetro decorato oppure perché no, in argento per una tavola formale. Una o anche più d’una, la brocca d’acqua donerà quel tocco chic e retrò alla vostra tavola di Pasqua.

I sottopiatti. Osate con dei sottopiatti colorati ed eccentrici oppure con sottopiatti bianchi, meglio ancora in vetro per adattarli ad ogni genere di mise en place. L’ideale è scegliere dei sottopiatti dello stesso materiale dei piatti utilizzati.

Piattino del pane. Una chicca nell’arte della mise en place è il piattino del pane. In argento per una tavola formale e raffinata o in ceramica bianca per una tavola in stile shabby chic.

E poi realizzate un centrotavola con un cestino campestre o un vaso, che riempirete con una spugna da fioraio: riempitelo a piacere con rami d’ulivo,rami di pesco fioriti, ai quali appenderete ovetti colarti, pulcini e farfalline…e la primavera sarà in tavola!