Meningite è boom di vaccini, ma non c’è epidemia

Nelle ASL e nelle farmacie iniziano a registrarsi le prime carenze di vaccini, l’attenzione mediatica sugli ultimi casi ha determinato un allarme tra la popolazione ed è scoppiato il boom vaccini.
Anche se il ministero della Salute tranquillizza ed afferma che “al momento non esiste nessuna epidemia, e che la circolazione dei germi che causano la malattia è in linea coi numeri degli ultimi anni”.
Per rispondere alla crescente domanda di vaccini nelle Asl del territorio nazionale si sta andando in sofferenza e le prime carenze si iniziano ad accusare.
Intanto gli ultimi casi sono di questa settimana, lo scorso 3 gennaio un’anziana di Treviso è stata colpita da meningite pneumococco non contagiosa, mentre sono fuori pericolo i due pazienti di Genova e sta migliorando anche l’anziano ricoverato a Sulmona.