Mamme pronte al rientro dopo le vacanze

corsa_passeggino-672x372Al rientro dalle ferie, l’atmosfera familiare non è di solito ai suoi massimi livelli di entusiasmo ed energia. I bambini sono gli unici a mostrare ancora un lampo di felicità, sarebbe dunque un bene prendere spunto dal loro e adottare il punto di vista dei più piccoli. Tornare significa un nuovo inizio, all’insegna della positività e del cambiamento. Agenda alla mano, è arrivato il momento di compilare la lista degli immancabili progetti di inizio autunno.


Pronta al rientro a casa: i buoni propositi da mamma

Il corso, un evergreen – Esistono alcune tipologie di buoni propositi che non passano di moda, ma si ripropongono ogni anno magari in versione diversa. Di solito si tratta di: iscriversi in palestra, mangiare meglio, scegliere un corso e frequentarlo. Considerando che la palestra è la prima intenzione a essere abbandonata non appena inizia l’autunno, restano l’alimentazione e i corsi. Focalizzandoci su questi ultimi, è importante optare per un’idea fattibile e sostenibile. Dunque, un’attività che sia conciliabile facilmente con le esigenze di mamma. Preferibilmente, da svolgere in orari in cui siano disponibili sia il papà sia un aiuto di emergenza (la baby sitter).

Stop ai sensi di colpa – Quale madre (soprattutto se lavoratrice) non si è mai sentita in colpa nei confronti dei figli? Il più delle volte, considerati i dati oggettivi questi sensi di colpa non avrebbero ragione alcuna di esistere. Eppure, non mancano mai e spuntano all’improvviso guastando la soddisfazione per la propria carriera, per una serata con le amiche o persino un pensiero di libertà… Dopo aver trascorso le vacanze in famiglia, è importante iniziare una nuova stagione alleggerendosi da pesi emotivi e sensazioni ingombranti. In questo caso, fa molto bene puntare sul lato più razionale.

Tempo di qualità con i figli – Anche se le ore trascorse con i bambini non sono numerose, causa lavoro, non è detto che non possano essere intense e costruttive. Uno dei buoni propositi autunnali “versione mamma” potrebbe essere quello di provare a dedicare più attenzione ai figli quando si è insieme, spegnendo smartphone e tablet. Se si ha voglia di farsi una foto, può essere divertente riscoprire la cara vecchia macchina fotografica (con rullino, per le appassionate) senza bisogno di condividere ogni momento con la propria “cerchia virtuale”.

Accettare le proprie debolezze – L’inadeguatezza è una spiacevole sensazione comune a quasi tutte le mamme. Può comparire subito dopo il parto così come durante l’adolescenza dei figli: certo è che l’inadeguatezza porta con sé una buona dose di sofferenza materna. Il primo passo per stare bene, con ovvie conseguenze positive sull’armonia familiare, è accettare i propri limiti. Non si può arrivare ovunque, non sbagliare mai né tenere tutto sotto controllo. I bambini sono indulgenti con i genitori, perché quindi non iniziare ad amarsi di più?

Crescere come persona – Si parla spesso dell’importanza, per una mamma, di mantenere la propria dimensione di femminilità e dedicarsi alla cura di sé frequentando la palestra o regalandosi un pomeriggio dal parrucchiere. Ma serenità significa crescere soprattutto nella propria interiorità, senza mai abbandonare la voglia di conoscere e imparare. Un ottimo proposito da mamma potrebbe essere quello di dedicarsi con maggiore attenzione alla propria evoluzione interiore, leggendo di più o avvicinandosi a differenti spunti culturali. Mettendo al centro la persona, più che la donna o la mamma.