L’importanza di avere una sorella o un fratello

fratelliUna volta non ci si poneva nemmeno il problema di come sarebbe stata la vita senza un fratello o una sorella, oggi è sempre più normale essere figli unici e nella maggio parte delle famiglie si hanno al massimo due figli…
Ma crescere con un fratello o una sorella quanto conta e quanto influisce sull’uomo e la donna di domani?
Beh i vantaggi sono numerosi e si scoprono già da piccoli, perché il fratello minore ha l’opportunità di avere un modello, dal quale copiare i comportamenti e le prime attività della vita, e se i fratelli maggiori sono due avrà ancora più attività da emulare…
Durante il percorso di crescite, c’è un momento in cui bisogna affrontare i genitori per “contrattare” sulle regole e permessi. Ed è più facile farlo se puoi contare sulla complicità e l’esperienza dei fratelli. Anche se chiunque può farcela, sapendo dialogare con i propri genitori.
Anche se da bambini i fratelli possono essere litigiosi e diversi tra loro, i vantaggi si troverebbero nell’età adulta, in prospettiva dell’invecchiamento dei genitori. Avere l’appoggio di un fratello quando i genitori hanno bisogno di cure e assistenza è molto importante. Così come per condividere il dolore della perdita di un genitore.
Pare, inoltre che ci siano differenze sul crescere con sorelle o fratelli, è grazie all’influenza delle prime che tendiamo a sentirci meno abbandonati nel corso della nostra vita.
Avere una sorella fa’ si che gli adolescenti:

• sentano meno la solitudine
• si sentano piu’ amati
• non provino sensi di colpa o timore.

Questo non vuol dire però che i fratelli siano completamente inutili, anzi avere un fratello amorevole è di grande supporto, inoltre è assodato che il rapporto tra fratelli sia ancora più forte di quello con i genitori. Tale rapporto, inoltre, favorisce le buone azioni, come aiutare un vicino.