Le righe un must della primavera 2015

tendenze-primavera-estate-righeSe qualcuno pensava di essersi liberati della fantasia a righe, si sbagliava. Anche quest’anno una delle tendenze primavera estate 2015 più in voga tra le fashioniste è infatti l’uso sbarazzino delle righe. E non solo quelle alla marinaretta, che hanno sempre avuto un profumo francese di gita disimpegnata al porticciolo di Saint Tropez con tanto di cocktail, occhialoni vintage e capelli cotonati. No, non soltanto loro ma anche quelle colorate e larghe conosciute con il nome “baiadera”, poiché risalenti alla figura folcloristica e vivace delle ballerine sudamericane, le quali pare che danzassero proprio con abiti dalle righe colorate.
Dalle passerelle non mancano le proposte più eleganti e bon ton. Abito a trapezio a righe orizzontali, abito a righe in tinte pastello con tasche applicate.
Se invece preferite mantenere un look nautical chic le maison propongono minidress bianchi e blu con bottoni, dal mood sofisticato e in perfetto stile sailor.
Ancore, timoni, colletti, i simboli tipici dell’intramontabile marinaio padroneggiano su t-shirts e accessori.
10-RigheColorate_hg_temp2_s_full_lE il capo navy per eccellenza? Un costume da bagno intero,naturalmente a righe.
Ma come si indossa la fantasia a righe, allontanando il pericolo di trasformare questo trend in un’arma impropria per la nostra silhouette? Non è semplice, perché la riga, qualsiasi tipo di riga, purtroppo, tende ad essere poco pietosa nei confronti dei difetti femminili. Per questo la fantasia a righe non è per tutte.
Un piccolo trucco di bellezza da non dimenticare. Le righe verticali snelliscono, le righe orizzontali fanno il contrario (queste ultime sconsigliate per chi è già di costituzione robusta). Tenendo a mente ciò, possiamo indossarle di tutti i colori e in tutti gli abbinamenti che più ci piacciono.
A meno che non si abbia un fisico slanciato, è cosa buona e giusta lasciare i pantaloni con questa stampa nel negozio. Ma senza abbattersi, si può puntare sulle simpaticissime gonne midi in stile anni cinquanta, le quali essendo voluminose e strette in vita, aiutano a mascherare i fianchi regalando un aspetto vacanziero e retrò alla figura. Per quanto riguarda le camicette, meglio optare per una fantasia a righe verticali, l’effetto avrà sempre un allure “salmastra” ma si eviterà di allargare il busto.