Le donne sono le prime a rischio infarto: app e sito salvacuore

cuoreLe malattie cardiovascolari sono la prima causa di morte per le donne, ma la maggior parte non lo sa, e non ha una percezione corretta del rischio. Lo hanno sottolineato gli esperti alla presentazione della campagna ‘Vivi con il cuore’ che ha lanciato un sito e una app per la sensibilizzazione.

Queste malattie, ha sottolineato Francesco Romeo, presidente della Società Italiana di Cardiologia, causano il 41% di tutte le morti femminili contro il 34% degli uomini. Il rischio per le donne è più basso fino alla menopausa, ma dopo questo momento aumenta. ”Le donne sono meno consapevoli del proprio rischio cardiovascolare – ha spiegato Romeo – e tendono a trascurare i sintomi, inoltre nel nostro paese siamo ancora in ritardo nelle iniziative di sensibilizzazione. Dobbiamo sfatare il luogo comune che le donne hanno un minor rischio, perchè non è vero”.

La campagna, promossa da Abbott con il patrocinio delle principali società scientifiche del settore, si basa sul sito viviconilcuore.it e su una app collegata per iOs e Android.

All’interno del portale le donne troveranno tutte le informazioni sulle malattie del cuore, sulle differenze di genere, sui sintomi dell’infarto e sulle strategie per la prevenzione. L’iniziativa ha il patrocinio della Sic, delle associazioni Regionali dei Cardiologi ambulatoriali (Arca), di Sipmel, società italiana di Patologia Clinica e Sibioc, società italiana di Biochimica clinica.

Fonte Ansa