Latte d’avena da fare in casa

bicchired'avenaRicca di proprietà benefiche, l’avena aiuta la dieta perché sazia a lungo, è facile da digerire e contiene poche calorie. La bevanda vegetale da essa prodotta costituisce un’alternativa al latte vaccino, da utilizzare a colazione o merenda, adatto anche per chi ha un’intolleranza al lattosio o segue una dieta vegana. Non tutti sanno che preparare il latte d’avena a casa, la ricetta è facilissima e poco costosa, ecco come fare.

ALTERNATIVA AL LATTE – Ricavato dall’Avena sativa, specie appartenente alla famiglia delle Poaceae, il latte d’avena è facilmente digeribile e poco calorico. Grazie al contenuto di zuccheri semplici, vitamina B e E, acido folico, minerali e fibre costituisce una bevanda nutriente e leggera, in grado di saziare a lungo evitando i picchi iperglicemici.

DRINK BENESSERE – Il porridge è la colazione tipica dell’Europa del Nord a base di avena, tuttavia il gusto è molto lontano rispetto alle nostre abitudini. Con il latte d’avena avrai la possibilità di inserire nella dieta quotidiana questo cereale antico, così ricco di proprietà benefiche, in modo semplice. È possibile utilizzare il latte d’avena a colazione o merenda, insieme al caffè, gustarlo freddo, oppure utilizzarlo per la preparazione di panna vegetale, creme di verdura e zuppe.

PREPARAZIONE – La ricetta per preparare il latte vegetale a casa è semplice e veloce. Acquista i fiocchi d’avena e versane circa cento grammi in un recipiente, dove poi aggiungerai un litro d’acqua. Lascia riposare una notte e la mattina dopo frulla il tutto utilizzando un frullatore a immersione. Filtra, versa in una bottiglia ed ecco fatto. Puoi conservare il latte d’avena in frigo per alcuni giorni, massimo quattro.

L’ATTENZIONE IN PIU’ – La quantità d’acqua può variare a seconda della consistenza che desideri ottenere. Alcune ricette consigliano l’aggiunta di zucchero e sale, tuttavia è assolutamente opzionale. Il gusto dell’avena è piacevole e, come per il latte vaccino, assumere questa bevanda priva di zucchero abitua ai sapori naturali e costituisce un vantaggio per la salute. Per filtrare puoi utilizzare un colino o una calza di nylon.

RICETTE ALTERNATIVE – Certe preparazioni indicano di mettere a bollire il latte d’avena dopo l’ammollo, in realtà non serve. È utile metterlo sul fuoco quando desideri creare un drink aromatico, per esempio con l’aggiunta di cannella o vaniglia. Sfrutta la parte più densa per la preparazione di zuppe, polpette e biscotti. A colazione aggiungi cacao al latte d’avena e la giornata partirà con energia, gusto e leggerezza. Grazie a questo metodo semplicissimo preparare il tuo latte vegetale diventerà una dolce e pratica abitudine.