L’anguria fa bene in gravidanza

dott-emilio-alessio-loiacono-medico-chirurgo-specialista-in-medicina-estetica-roma-cocomero-anguria-ingrassare-dimagrire-radiofrequenza-rughe-cavitazione-grasso-pressoterapia-linfodrenanL’estate porta sulle nostre tavole molti alimenti buoni e genuini tra cui l’anguria. Ricca di acqua, di vitamine, di calcio, di potassio, di magnesio, di ferro, di zinco, di fosforo e di antiossidanti, l’anguria (o cocomero) è un frutto dissetante e fresco molto indicato per l’alimentazione estiva di una donna in gravidanza. L’anguria, infatti, è un alimento diuretico, disintossicate, rinfrescante e dissetante. I sali minerali in esso contenuti aiutano la futura mamma a contrastare l’affaticamento e la spossatezza che aumentano nei mesi estivi a causa del caldo.

Molto note, fin dall’antichità, sono le proprietà antiossidanti dell’anguria dovute alle elevate quantità di carotenoidi in essa contenuti e che gli conferiscono il tipico colore rosso. I carotenoidi, antiossidanti naturali, hanno la capacità di ridurre i radicali liberi, di proteggere gli occhi, i polmoni, la pelle, il sistema cardiocircolatorio e quello immunitario.
Tra i carotenoidi dell’anguria, quello presente in quantità maggiori è il licopene che si trova anche nei pomodori e in tutti i vegetali rosso-arancione. Il licopene, svolge un’importante azione antitumorale, antiinfiammatoria e protettiva dell’apparato digerente, della pelle e delle vie respiratorie. L’anguria, inoltre, grazie al suo alto contenuto di acqua, favorisce la diuresi e aiuta a combattere la ritenzione idrica, la cellulite ed il gonfiore alle gambe.

Nonostante sia un frutto molto dolce, l’anguria ha un basso contenuto di grassi e un basso apporto calorico. E’ l’ideale, quindi, in ogni momento della giornata per uno spuntino rinfrescante, senza compromettere la linea. L’unico neo dell’anguria : i semi. Meglio non ingerirli per evitare spiacevoli effetti indesiderati, visto il loro potere lassativo.

L’anguria può essere mangiata da sola o all’insalata, accompagnata da altri alimenti come pomodori, carote, lattuga e ravanelli. Il cocomero, inoltre, è molto buono anche per realizzare ottimi gelati, dolci, frullati, succhi di frutta, centrifugati e squisite macedonie.