L’abbronzatura dipende anche da cosa mangi

Pronte alla tintarella? Ad avere un’abbronzatura sana ed invidiabile, in modo naturale? La pelle non si tratta solo dall’esterno con creme e prodotti cosmetici ma anche dall’interno con un’alimentazione mirata.  L’abbronzatura sana comincia dalla dieta a tavola, con i cibi ricchi di antiossidanti che preparano la tua pelle al sole e la proteggono

Nella top ten dei migliori amici della cute da inserire nella dieta figurano la frutta, la verdura fino ai semi, fino ad arrivare all’olio di cocco. Esistono particolari sostanze, contenute in alcuni alimenti, che aiutano la nostra pelle a colorarsi in maniera più sana, ma anche a sviluppare le opportune difese che ci proteggono da scottature o eritemi.

Le abbuffate di carote? No, quelle non servono. Certo, frutta e verdura arancioni contengono sostanze importanti per l’epidermide come vitamine e antiossidanti, ma per evitare che la tintarella ti faccia venire le rughe devi seguire una dieta con tutti i nutrienti fondamentali: carboidrati, fibre, proteine, sali minerali,vitamine e grassi.

come-preparare-la-pelle-al-soleE’ importante nutrire la pelle perché i raggi solari contribuiscono alla formazione dei famigerati radicali liberi,  frammenti di molecole, molto instabili, che possono danneggiare tutte le cellule del corpo, procurando uno stress ossidativo anche al Dna. Nell’epidermide questo può comportare il rilassamento e la formazione di rughe.
Ma i raggi ultravioletti non sono certo i soli colpevoli dell’invecchiamento cutaneo. A favorire la produzione di radicali liberi sono anche il fumo di sigaretta, lo stress, l’alcol, l’abuso di farmaci, una dieta ricca di grassi animali e perfino un’attività fisica molto intensa.

CEREALI INTEGRALI: gli antiossidanti contenuti nel grano integrale, come la vitamina E, combattono con grande efficacia i radicali liberi (soprattutto quelli che si formano nei tessuti grassi). Il germe di grano possiede anche buone quantità di vitamina B, che ha un ruolo importante nel mantenimento della pelle.
• Quando: pasta, pane e altri prodotti ottenuti da farina integrale andrebbero mangiati tutti i giorni.
• Quanto: 3-4 porzioni da 50 g l’una di pane, 1 da 80 g di pasta, 50 g al giorno di biscotti o cracker.

LEGUMI: lenticchie, fagioli, piselli, and co. sono ricchi di una classe importante di antiossidanti, i polifenoli, e contengono anche le saponine, molecole che aiutano a conferire più turgore alla pelle
• Quando: quattro volte la settimana.
• Quanto: 100 g a porzione se i legumi sono freschi, 30 g se sono secchi.

VERDURE E ORTAGGI. Per ottenere l’azione più efficace contro i radicali liberi bisogna fare un mix di colori: dal verde scuro (spinaci, broccoli, cavolo verza, rucola) al rosso-arancione (peperoni, pomodori, barbabietole, carote, zucca), dal viola (melanzane, radicchio) al bianco (aglio, cipolla, cavolfiore).
• Quando: tutti i giorni, due porzioni.
• Quanto: 250 g a porzione di verdura cotta, 100 g di quella cruda.

FRUTTA: va bene tutta, purché matura, con preferenza per quella più acidula o colorata (gialla, rossa, blu). La buccia contiene la maggior parte degli antiossidanti e andrebbe mangiata (dopo un accurato risciacquo). Molto bene anche spremute, centrifugati, frullati, nonché la frutta secca.
• Quando: tutti i giorni, tre porzioni.
• Quanto: 150 g a porzione di frutta fresca.

CONDIMENTI. L’olio extravergine d’oliva a crudo è ricchissimo di polifenoli, potenti antiossidanti. È perfetto per condire un piatto di vegetali, anche perché aumenta la disponibilità di alcune vitamine contenute nelle verdure. Buone quantità di antiossidanti sono presenti anche in spezie ed erbe aromatiche come timo, salvia, cumino, pepe nero, rosmarino e origano.
• Quando: tutti i giorni.
• Quanto: 3 cucchiai d’olio al giorno.

PESCE: è da preferire alla carne, in particolare quello ricco di vitamina D e di omega 3 (sardine, sgombri, aringhe, tonno e salmone).
• Quando: due-tre volte la settimana.
• Quanto: 150 g a porzione.

BEVANDE. L’acqua è fondamentale per l’idratazione dei tessuti, ma è priva di antiossidanti . Per fare il pieno anche di queste molecole, vanno bene il tè verde e il vino rosso (ne contiene il doppio rispetto al bianco).
• Quando: tutti i giorni.
• Quanto: 1-2 tazze di tè, 2 bicchieri di vino rosso per l’uomo e 1 per la donna.