La scienza conferma:la primavera risveglia i sensi

primavera2Non è un luogo comune, anzi è scientificamente provato che la luce risveglia i sensi, sì è la primavera il periodo in cui si ha il picco di desiderio!
Cosa accade? La luce solare aumenta la vitamina D nel nostro organismo, sostanza che aumenta il testosterone. Per questo gli uomini sono più sensibili…non dipende, come loro sostengono, dalle donne che si scoprono, ma dai raggi solari.
A individuare il legame tra vitamina D e l’aumento dei livelli dell’ormone della sessualità nel sangue è stata una ricerca dell’università del di Medicina di Graz in Austria. Dai dati è emerso che i livelli dell’uno e dell’altro ‘crollano’ nel mese di ottobre per arrivare alla soglia più bassa a marzo, prima del ‘risveglio’ di primavera.
Secondo la ricerca, il tasso medio di ormone maschile nel sangue segue lo stesso tipo di variazioni del tasso di vitamina D. Insomma quando c’è il sole, c’è anche il testosterone e l’attrazione tra due persone è maggiore. Viceversa, quando ci sono meno ore di luce cala il livello di testosterone nel sangue e, con lui, il desiderio sessuale.
Così la fine dell’inverno infatti e l’aumento delle ore di sole offre la possibilità di liberarci dalla ‘sindrome da spazio confinato’ e ci porta a passare più ore all’aria aperta.
Insieme al testosterone si attivano anche tutti gli altri ormoni, tra cui il feromone. Il profumo della pelle e la sua composizione di feromoni hanno un effetto nel governare le reazioni istintive di fronte a un’altra persona. Sembra una banalità, ma con più sole e più luce il corpo è più scoperto e libera tutte le sostanze chimiche in grado di attivare l’attrazione sessuale tra membri della stessa specie.
Quindi donne approfittiamo delle giornate di sole per conquistare il nostro lui, ce lo consiglia la scienza!