La pillola della bontà

pillolaIncredibile anche pensarci, ma è così ci hanno pensato i ricercatori americani a creare la piccola per essere più buoni!
Non c’è che dire, ormai esiste una pillola per ogni cosa, e non poteva che arrivare dagli Stati Uniti, dove un gruppo di ricercatori della University of California di Berkeley e dell’Università di San Francisco sta lavorando su un composto che ha l’obiettivo di aumentare il grado di empatia che riusciamo a provare nei confronti degli altri.
La pillola è a base di tolcapone, un composto che prolunga gli effetti della dopamina, la molecola creata dal cervello e associata ai sentimenti della ricompensa e della motivazione. La dopamina agisce sull’equilibrio neurochimico della corteccia prefrontale del cervello ed è responsabile del comportamento sociale, delle capacità decisionali e della personalità di un individuo.
Naturalmente la pillola potrebbe avere un’applicazione concreta per quelle persone affette da disturbi mentali gravi come le dipendenze o la schizofrenia.