La meditazione aiuta le coppie con calo di desiderio

meditazioneCalo del desiderio? Con la meditazione orgasmica si riaccende la coppia. E non si tratta di nulla di pruriginoso, ma di una vera e propria meditazione con il proprio partner, che consente di raggiungere l’orgasmo in 15 minuti.
Il fenomeno è nato a San Francisco nel 2009, fondato da Nicole Daedone, che si definisce paladina dello “slow sex”. La prima “scuola” è stata il One Taste Urban Retreat Center, nell’area South of Market di San Francisco. Negli anni i corsi si sono moltiplicati in tutto il mondo. Comprensibile, se si pensa che nel mondo un quarto delle donne e un terzo degli uomini soffre di calo della libido.
Secondo Nicole “il sesso è tanto nella mente quanto nel corpo. Ti devi connettere a te stesso ad un livello spirituale per fare i fuochi d’artificio in camera da letto. E devi dimenticare le altre cose”. In questo senso la meditazione orgasmica funziona per far ritrovare l’intesa sessuale a coppie che magari non sentono più una grande attrazione, colpa dei troppi anni insieme e dello stress della vita quotidiana.
Sono sempre più numerosi gli studi che confermano lo stretto rapporto tra sesso e meditazione, al punto che negli States si parla di “Yogasm”.
Yoga e discipline olistiche incidano non solo sul desiderio, accrescendolo, ma sulla percezione del piacere, soprattutto femminile.
Che l’organo sessuale più importante del corpo sia il cervello gli esperti lo ricordano da tempo, e viene da sé che avere una mente sgombra e rilassata aiuta a vivere esperienze sessuali più appaganti. Ecco perché sono sempre più numerosi gli studi che sottolineano l’importanza dello yoga per il recupero dell’energia e del piacere, tanto che per definire l’insieme degli esercizi che garantiscono il rilassamento della zona pelvica e predispongono all’orgasmo negli Usa è stato coniato il termine “Yogasm”.
Lavorando sull’energia kundalini, creativa per eccellenza, lo yoga spinge una persona a tirare fuori il meglio di sé, regalando a tutto il sistema psicofisico la capacità di rilassarsi. Tutto ciò si traduce inevitabilmente in una maggiore serenità sessuale!
le donne sessualmente insoddisfatte che scelgono di dedicarsi alle tecniche di meditazione e allo yoga raggiungono orgasmi migliori, mentre negli uomini gli effetti delle tecniche di meditazione orientale sono di aiuto soprattutto per il problema dell’eiaculazione precoce.
La donna trae particolare beneficio dalla pratica di questa disciplina perché per natura è molto più introspettiva dell’uomo.
Lo yoga e la meditazione aiutano a vivere nel momento presente, e quindi a goderne appieno senza lasciarsi distrarre da inutili preoccupazioni. Queste discipline permettono di aumentare la consapevolezza del proprio corpo e la fiducia in sé, il che contribuisce senz’altro a vivere la sessualità in maniera più serena.
Al di là dello yoga, comunque, secondo la scienza è la ginnastica in generale a riattivare il desiderio sessuale, chi ha un metabolismo più elevato e fa più esercizio, ha anche dei comportamenti caratteristici, fra cui maggiori impulsi sessuali.
La chiave per recuperare la perduta serenità tra le lenzuola, dunque, sembra star tutta in un abbonamento in palestra, seguendo corsi di yoga e facendo un po’ di moto. E prendendosi quindi cura ogni giorno dell’organo sessuale più importante, il cervello!