La focaccia di Recco diventa IGP

focacciaIl ministero delle politiche agricole ha annunciato che la Focaccia di Recco col formaggio è ufficialmente iscritta nel registro europeo del Dop e Igp dal 3 febbraio 2015.
Finalmente la “fugassa co formaggio” guadagna la tutela europea:, specialità di Recco, cittadina della riviera Ligure di Levante, entra infatti nel registro europeo.
La zona di produzione della Igp è rappresentata dal territorio ligure del comune di Recco e dei comuni limitrofi di Avegno, Sori e Camogli.
Si tratta di una conquista bella e buona per l’Italia perché alla iscrizione nell’elenco si erano opposti Portogallo, Regno Unito ed una società con sede a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti. Quanto al Portogallo e al Regno Unito, non essendo stato trovato un accordo con l’Italia per quanto riguarda principalmente il divieto di precottura, di surgelazione e altre tecniche di conservazione del prodotto, la Commissione europea ha deciso in favore dell’eccellenza alimentare italiana.
L’origine della focaccia si ascrive al tempo della terza crociata, quando i contadini di Recco, costretti a rifugiarsi nell’entroterra dalle invasioni saracene, e avendo a disposizione solo acqua, farina di semola, olio e formaggetta, inventarono questa focaccia. Alla fine dell’800, cominciò ad essere offerta nelle prime trattorie, nel periodo della ricorrenza dei morti. Agli inizi degli anni ’50 la focaccia di Recco diventò richiestissima soprattutto dai turisti e per questo motivo i locandieri ed i panettieri decisero di prepararla per l’intero anno.
LA RICETTA

focaccia2La focaccia è chiaramente un prodotto da forno ottenuto dalla lavorazione di un impasto a base di farina di grano tenero, olio extravergine di oliva, acqua, sale, farcito con formaggio fresco a pasta molle. È composta da due sottilissime sfoglie farcite col formaggio.
Ingredienti
Per una focaccia da 10 porzioni circa avete bisogno di
– 500 grammi di farina “00” di forza o in alternativa farina tipo “Manitoba”;
– 50 grammi di olio extra vergine d’oliva; acqua naturale;
– sale fino
– 1 kg di formaggio fresco (in genere si usa la crescenza).

Preparazione

prepLavorate insieme farina di acqua, olio extravergine di oliva e sale sino a ottenere un impasto morbido e liscio. Lasciate riposare per almeno 30 minuti a temperatura ambiente, coperto da un telo, poi prendete una parte dell’impasto e allargatelo con un movimento rotatorio, fino a ottenere uno spessore sottilissimo. Adagiate la sfoglia ottenuta nella teglia di cottura che avrete unto con l’olio extravergine di oliva e sopra metteteci il formaggio fresco distribuendolo in piccoli pezzi. A questo punto, tirate una seconda sfoglia sottilissima da mettere su, chiudete e pizzicate in più punti la sfoglia superiore, formando dei fori.
Cospargete la Focaccia di Recco con un filo di olio extravergine di oliva e mettete in forno statico preriscaldato a 250° per almeno 15 minuti o a 230° per 8-10 minuti se il forno è ventilato.