Il piacere femminile migliora il rapporto e anche la vita

Un orgasmo al giorno toglie il medico di torno, migliora il sesso e anche la vita. Il piacere sessuale fa davvero bene alla salute perché va molto oltre la temporanea sensazione che si prova al culmine del rapporto. Provoca nell’organismo una catena di reazioni, tutte benefiche e dimostrate dal punto di vista scientifico.


Ogni volta che raggiungiamo un orgasmo entra in circolo l’ossitocina, che è un ormone quasi miracoloso, definito anche l’ormone della felicità. Si tratta di un ormone che svolge una funzione molto importante nell’ambito delle relazioni amorose: migliora l'umore, le relazioni sociali e il livello di empatia tra gli individui.


Tra i segreti dell’orgasmo, quello di essere un toccasana per il mal di testa. Allevia il dolore e non solo quello da mal di testa: aiuta a ridurre il dolore grazie al rilascio di ormoni chiamati endorfine che hanno una funzione simile a quella degli oppiacei sul cervello. Fare l'amore aiuta anche a ridurre i crampi mestruali o i dolori muscolari.


L’orgasmo rafforza le difese immunitarie. Fare l’amore una o due volte la settimana in modo regolare aiuta ad aumentare il livello di anticorpi nel sangue e quindi a ridurre il rischio di influenza e raffreddore.
Fare l'amore fa bene al proprio corpo. Si bruciano calorie, si scarica lo stress, si combatte l’insonnia e si liberano gli ormoni del benessere.


Sembra anche che l’orgasmo stimoli un nervo che fa cessare il singhiozzo.
L’orgasmo è un ottimo ansiolitico in quanto contribuisce a combattere ansia, angosce e tensioni varie.
Fare l'amore almeno una volta a settimana aiuta regolarizzare il ciclo mestruale ed a mantenere il livello degli estrogeni più alto, aiutando quindi la fertilità femminile. Fa bene anche alle donne in menopausa in quanto riduce gli sbalzi di temperatura ed aiuta a migliorare la circolazione e a proteggere le donne da problemi cardiovascolari.


Avere un vita sessuale attiva e felice non solo migliora la qualità della vita ma anche la sua lunghezza. Secondo un recente studio inglese c'è una correlazione diretta fra chi vive a lungo e chi riesce a raggiungere frequentemente l'orgasmo.