Il giardino verticale

I nostri appartamenti possono essere abbelliti con giardini verticali realizzati con materiale riciclato. L’occorrente per questa realizzazione e’: lattine di alluminio (l’ideale sono quelle realizzate con tappo di plastica), fil di ferro, apriscatole, piante, nastro adesivo, trapano. Togliete le etichette dalle scatole, lavatele e asciugatele bene. Con l’apriscatole rimuovete le porzione inferiore. Dopo averla rimossa realizzate una serie di fori alla stessa distanza l’uno dall’altro.

 

In particolare realizzatene quattro ai bordi, l’uno opposto all’altro che vi serviranno per appendere il porta pianta. Per creare il gancio a cui appendere la pianta fate passare due pezzi distinti di fil di ferro dall’alto verso il basso nelle due coppie di fori. Attorcigliateli poi tra loro in modo da formare il gancio di sostegno che vi servira’ per appendere la pianta. A questo punto inserite il fondo all’interno della lattina, come vedete in figura, in modo che sia all’interno di qualche centimetro. Fissate tutto con il nastro adesivo.

 

Capovolgete la lattina, praticate un foro circolare della dimensione del tronco piu’ grande della pianta e fate passare da questo buco la terra. Dopo avere inserito un po’ di terra mettete la pianta, facendo entrare dapprima le radici.  Aggiungete altra terra fino a riempire del tutto la lattina. Per evitare che esca la terra quando capovolgete la pianta dovete rimettere il coperchio di plastica della lattina e fissarlo alla lattina stessa usando del nastro adesivo. Rivestite poi con della carta colorata la lattina in modo da decorarla e renderla adatta alle vostre case. Appendete la pianta e ricordate di bagnare ogni tanto la terra dall’alto, per donare lunga vita alla vostra pianta.

 

Io RiCreo