Il bouquet della sposa: ecco come conservarlo

sposaLe spose più romantiche se lo chiederanno sicuramente: come conservare l’accessorio più importante del mio matrimonio?
Il bouquet della sposa è da sempre l’elemento che completa la vostra mise ed è anche un simbolo importante per la sposa stessa. Se preferite conservarlo, invece che lanciarlo alle invitate, potete chiedere al vostro fioraio di seguire le tappe che vi indichiamo di seguito. Oppure potete farlo voi stesse.

Queste le principali tecniche per la sua conservazione:

Fate essiccare i fiori sospendendoli a testa in giù in un luogo buio, asciutto e aerato. In questo modo perderà la propria umidità e potrete in seguito applicarvi della lacca oppure della vernice spray.

Utilizzate del gel di silice in cristalli: lo trovate sotto forma di palline che si gonfiano a mano a mano che assorbono l’acqua. Versate circa 8 cm di gel di silice in un contenitore di vetro o metallo a chiusura ermetica nel quale andrete a inserire il vostro bouquet. Chiudete poi il contenitore per 2 o 3 giorni, nel caso di fiori piccoli, e da 8 a 10 giorni per quelli più grandi.images (1)

Fate essiccare e pressate ogni fiore e foglia del bouquet fra le pagine di un libro o utilizzando della carta assorbente, aiutandovi con un oggetto pesante, come un dizionario. Ricordatevi di sostituire la carta assorbente a mano a mano che diventerà umida, fino a che i fiori saranno completamente secchi.

Dopo aver seguito questi passi potrete incorniciare i fiori, una volta che avrete dato loro la forma originale del bouquet, inserirli in una scatola dei ricordi del matrimonio, utilizzarli per la copertina dell’album fotografico oppure come elemento decorativo su un mobile o in un altro luogo della vostra casa.