Idratarsi mangiando

download (1)Il nostro corpo è fatto di acqua ed ha bisogno di tanta a acqua al giorno, il segreto per vivere meglio, per dare più luminosità alla pelle, per combattere la cellulite e, perché no, per perdere qualche chiletto di troppo è proprio quello di abbeverare il nostro corpo.
Il consiglio sempre valido è innanzitutto quello di bere sempre almeno un litro e mezzo d’acqua al giorno, costantemente e lungo tutto l’arco della giornata. L’acqua ci depura e quindi ci fa bene, più ne beviamo più eliminiamo tossine. Se siamo costanti, se non dimentichiamo di bere, ricordandoci magari di portarci dietro una bottiglietta d’acqua in borsa, la pelle ci ringrazierà e si cominceranno a vedere presto gli effetti di luminosità e la cellulite piano piano diminuirà.
Mangiare verdura e frutta che contengono un’alta percentuale di fibre e acqua, placa lo stimolo della fame, ci sazia prima e ci aiuta ancora di più.
Da oggi, idratarsi mangiando deve essere il nostro impegno. Cominciamo consumando regolarmente zuppe, passati di verdura, the, tisane, ortaggi e frutta contenenti molta acqua.
In alcuni alimenti, la percentuale d’acqua arriva anche al 90% su 100 grammi. Quindi abbondiamo di contorni a base di fagiolini, peperoni, cavolfiore, sedano, cipolle, verdura a foglia larga e insalata, finocchi, ravanelli, cetrioli, zucca, pomodori, zucchine, melanzane, ecc. e per frutta scegliamo agrumi in genere, cocomero, melone, ananas.
Carote, carciofi, mele, pere, susine, albicocche, uva ne contengono il 70% circa, quindi benissimo anche questi ingredienti sulla nostra tavola per idratarci mangiando.
Le ricette con questi alimenti sono veramente tante, cerchiamo sempre di condire poco, cuocere al vapore o alla griglia quando possibile e via di fantasia.
Ve ne lascio una sana, gustosa, idratante e non troppo complessa: insalata di polpo con le cimette di cavolfiore: mettere il polpo in una pentola piena d’acqua con uno spicchio d’aglio, grani di pepe, sale e una foglia di alloro. Cuocere coperto per 35 min. poi lasciarlo intiepidire nell’acqua di cottura. Cuocere al vapore delle cimette di cavolfiore e dei broccoletti, poi scaldare un filo d’olio con uno spicchio d’aglio e un filetto d’acciuga che servirà per condire il polpo spellato e tagliato a tocchetti e le cimette in una insalatiera.