Gravidanza in estate consigli per affrontarla al meglio

Gravidanza-in-estateEssere incinta durante l’estate, ancora di più se siete agli ultimi mesi di gestazione, è sicuramente un po’ più faticoso per la futura mamma: pressione bassa, ritenzione idrica, disidratazione, crampi, maggiore stanchezza e macchie dovute al sole (cloasma gravidico), sono i principali fastidi che colpiscono le donne in dolce attesa durante il caldo estivo.
Ecco alcune dritte per affrontarla meglio:
1) Il caldo? Combattilo con l’amido di riso
Bevi più liquidi, non esporti al sole nelle ore centrali, fai pasti freschi e leggeri, se ne hai la possibilità usa il condizionatore (senza abbassare troppo la temperatura però). Per alleviare la sensazione del caldo quando sei in giro, puoi usare le salviettine umidificate. A casa invece puoi immergerti nella vasca con avena colloidale o amido di riso che hanno una lieve azione assorbente e rinfrescante.
2) Piedi e mani gonfi, cammina che ti passa
Evita di stare a lungo ferma in piedi ed evita in generale la sedentarietà: va benissimo fare ogni giorno una camminata, che stimola la pompa plantare e migliora la circolazione. Se sei al mare sono ottime le passeggiate in acqua, preferibilmente nelle prime ore del mattino o nel tardo pomeriggio, quando il sole scotta meno e il caldo è meno intenso. Non esporre le gambe direttamente al sole.
3) Ti senti stanca? Rallenta i ritmi e lo stress
E’ venuto il momento di prendersela con più relax. Allenta i ritmi di lavoro e tieni a bada lo stress. Se soffri d’insonnia ok a tutte le strategie rilassanti: fa benissimo concedersi un sonnellino pomeridiano, mentre alla sera sì a tutte le attività tranquille, come una lettura, una passeggiata o un po’ di televisione (niente film movimentati però!).
4) Al sole: proteggi la pelle con una crema, soprattutto sul viso
La prima precauzione è quella di prendere il sole con gradualità e con moderazione, evitando di crogiolarsi come una lucertola. La seconda è quella di andare al mare nelle prime ore del mattino, fino alle 11, per poi ritornare in spiaggia dopo le 16: nelle ore centrali infatti il sole è a picco ed è più aggressivo. Terza regola: proteggere sempre la pelle con una crema con filtro solare elevato, soprattutto sul viso, soggetto alle macchie.
5) Destinazione mare, no alle mete isolate
Quando una donna in dolce attesa torna da una vacanza al mare si nota: ha un’aria più sana e rilassata, non presenta edemi periferici (soprattutto gonfiori alle gambe) e non mette mai più chili del dovuto, grazie alla presenza di iodio che stimola il metabolismo e aiuta a tenere il peso sotto controllo. E poi al mare si possono fare lunghe passeggiate sul bagnasciuga, che riattivano la circolazione, stimolano il ritorno venoso e costituiscono una piacevole attività fisica. Sarebbe meglio evitare mete troppo isolate e il sole eccessivo.
6) Destinazione montagna, meglio non oltre 1.300-1400 mt
In montagna l’aria è fresca e mai afosa, non c’è umidità e il paesaggio, diverso da quello al quale siamo abituati, ha sicuramente un effetto rasserenante. Meglio non superare i 1300-1400 metri di altitudine perché quando aumenta l’altitudine, diminuisce la concentrazione di ossigeno nell’aria. Meglio evitarlo, perché il sistema placentare ha bisogno di raccogliere più ossigeno possibile dall’organismo materno.
7) In aereo alzati ogni mezz’ora
Ecco la check list per chi ha in previsione un viaggio in aereo:
• Durante il volo, ricordati di bere. Fa bene alla circolazione
• Cerca di sederti in un posto dove puoi muoverti, quindi lato corridoio.
• Alzati spesso e cammina qualche minuto ogni mezz’ora
• Quando sei seduta fai con le dita dei piedi e i piedi dei movimenti circolari
• Allaccia la cintura di sicurezza sotto la pancia.

8) Fatti un cocktail super vitaminico e rinfrescante
In estate aumenta il fabbisogno di acqua e liquidi. Per le donne in dolce attesa (ma non solo) le ricette per preparare cocktail e drink rinfrescanti e ricchi di vitamine. Succo fresco di zenzero e pesca, frullato alla banana o di frutti rossi, cocktail di carote e frutta.
9) Inizia il pasto con un’insalata
Soprattutto in estate è meglio che i pasti siano leggeri. Perché allora non iniziare il pasto oppure non fare un pasto vero e proprio con legumi, formaggio magro o sapori del mare in insalata?
10) L’estate è la stagione dei sensi
Se non ci sono controindicazioni mediche, fare sesso in gravidanza fa bene. Per almeno due motivi: fa bene all’umore dei futuri genitori e prepara al parto perché mantiene i muscoli pelvici elastici e allenati. E non abbiate paura per il bambino: se la mamma sta bene anche il bimbo sta bene.