Gli acquisti che si possono fare d’estate per la scuola

downloadCosa conviene comprare in estate per la scuola
Tutti gli indispensabili da acquistare ora, per evitare code settembrine e prezzi alle stelle.

L’estate è il momento perfetto per fare scorta di cancelleria e altri accessori necessari per la scuola. Infatti, è proprio questo il periodo in cui supermercati e negozi propongono imprendibili offerte e durante la pausa estiva ci sarà sicuramente meno affollamento da “lista scolastica”. Ma cosa comprare? Dallo zaino all’astuccio completo, agli accessori da palestra e da disegno. Scarpe da ginnastica, grembiuli e colori, infatti, ora costano meno che a settembre.

Cosa conviene comprare in estate per la scuola
Lo zaino – Oltre a poter godere di meno folla, migliori prezzi e un più ampio assortimento, comprare lo zaino in estate concede più tempo per fare la scelta giusta, senza fretta. Lo zaino va acquistato perfetto per la schiena del bambino. Quindi, meglio optare per le versioni “ergonomiche”, più adeguate alla curvatura naturale della colonna e più comode da trasportare. Inoltre se il tragitto casa-scuola è piuttosto lungo, sono da prendere in considerazione anche i trolley (benché in alcune scuole siano proibiti perché ritenuti pericolosi sulle scale).

L’astuccio completo – Di solito la lista scolastica, comunicata dalle maestre alla consegna delle schede di valutazione, prevede due tipi di astucci. Il primo è quello classico a tre scomparti, il più caro, mentre il secondo è la bustina con zip per contenere pennarelli e altri accessori da disegno. L’astuccio a scomparti è il più costoso e quello a cui i bambini tengono di più: acquistarlo in estate significa usufruire di una più ampia offerta e scelta, nonché di prezzi scontati. Il consiglio è di acquistare questi indispensabili al supermercato o negli ipermercati: i costi sono inferiori rispetto alle cartolerie e le offerte iniziano già a luglio, comprendendo anche imperdibili abbinamenti zaino-astuccio.

Quaderni & Co. – Per quanto riguarda quadernoni, raccoglitori, fogli con i buchi e simili è bene acquistarli in anticipo solo se si sa precisamente cosa sia richiesto dalle maestre. Infatti, bastano un margine in meno o un quadretto troppo piccolo per vanificare tutta la spesa. Se si è a conoscenza di ogni dettaglio in merito, invece, è furbo comprare i quaderni in estate e nelle versioni multipack. In questo modo, si potrà risparmiare anche la metà di quanto si spenderebbe a ridosso dell’inizio della scuola.

Matite colorate e pennarelli – Le matite e i pennarelli sono tra gli oggetti di maggior “consumo” tra i banchi di scuola. L’allestimento della cancelleria, però, richiede la scelta di prodotti di alta qualità in quanto i materiali scarsi rivelano immediatamente i loro limiti a causa dell’utilizzo intensivo e dell’usura. In estate si possono acquistare scorte di matite di buona fattura (mina resistente e anti-rottura), conservandone qualcuna anche per il periodo vacanziero (i bambini ne saranno felici). I pennarelli richiedono meno attenzione rispetto alle matite, quindi via libera alle maxi-confezioni da ipermercato.

Scarpe per la palestra – Dall’elenco della lista converrà spuntare in agosto anche la voce “scarpe da ginnastica”. Quasi tutte le scuole, infatti, chiedono l’acquisto di calzature specifiche per lo sport da usare in palestra. Se i bambini indossano scarpe sportive piuttosto usate, è meglio acquistarne di nuove per l’uso quotidiano e riutilizzare quelle vecchie per la scuola. Quest’ultime vanno lavate accuratamente prima di essere portate in palestra. Se, invece, si desidera acquistare un paio di calzature sportive nuove di zecca, il consiglio è quello di usufruire delle offerte dei negozi sportivi con un loro marchio tecnico. Questi brand low cost, proprio perché pensati per lo sport, offrono prodotti performanti anche se economici. In estate sarà più semplice trovare la taglia richiesta, approfittando dei saldi. Infatti, si tratta di un accessorio che verrà sostituito più volte durante l’anno scolastico a causa della fisiologica crescita del piede.