Expo 2015: chiediamoci perchè i giovani dicono no al lavoro?

expolavoroStrano ma siamo o non siamo in crisi economica?
Allora come mai 8 giovani su 10 rinunciano a lavorare per Expo? Stipendi bassi e turni di lavoro troppo bassi questa la motivazione, ma allora in Italia non si sta ancora così male, se ci concede il lusso di dire no al lavoro… Questi i dubbi, le critiche e le perplessità all’indomani di questa notizia choc in un momento economico come quello che viviamo ormai da più anni.
In moltissimi hanno deciso di non accettare un contratto da 1.300-1.500 euro netti mensili: “Almeno l’80% dei candidati si è tirato indietro”. Mentre i dati di disoccupazione continuano a crescere, c’è chi rifiuta un lavoro.
Trovare 600 persone pronte non è stato uno scherzo, dicono i selezionatori di Manpower, l’agenzia che si è occupata del reclutamento forza lavoro per Expo 2015.
Molti dei giovani che avevano superato il primo colloquio dopo aver inviato il proprio curriculum, ci hanno ripensato e hanno disertato i successivi step per ottenere l’impiego a tempo. “Almeno l’80% dei candidati alla fine si è tirato indietro”, dicono da Manpower, che lancia una sorta di allarme e invita a meditare su quanto accaduto.
La risposta arriva subito è vero che il contratto di lavoro da 1.300-1.500 euro mensili per Expo, comprensivo di festivi e notturni come da contratto nazionale, è buono, ma è pur sempre un lavoro a tempo determinato.
“Forse la precarietà del lavoro non ha invogliato i giovani che alla fine hanno preferito rinunciare, forse per qualcosa di più stabile”, afferma il commissario unico Giuseppe Sala, aggiungendo però di essere rimasto molto stupito da numeri così imponenti.
Purtroppo la realtà è un’altra ed è su questa che bisogna soffermarsi: molti di questi giovani al di sotto dei 29 anni, possiedono un lavoro a nero ma più stabile, che non si sono sentiti di lasciare per un esperienza lavorativa di soli 6 mesi. Quindi il problema è sempre lo stesso e l’interrogativo da porci non è perché i ragazzi non hanno accettato di lavorare, ma perché non facciamo in modo che i lavori a nero scompaiano, e diamo la possibilità alle aziende di assumere con regimi di maggior agevolazione fiscale?!!!