Ecco i cibi che controllano la fame

fame-nervosaHai sempre fame? Impara a fare la spesa aggiungendo i cibi anti-fame che saziano a lungo e non ti fanno ingrassare. Quando il regime alimentare quotidiano risulta eccessivamente restrittivo, è facile cadere nel tranello dell’abbuffata. Tuttavia, in questo modo si finisce nell’eccesso opposto, con il rischio di un eccesso di zuccheri e grassi, senza contare il senso di colpa. Ecco come fare scorta di alimenti in grado di contrastare la fame.

AVENA – Facilmente digeribile, è consigliata anche a bambini, anziani e convalescenti perché è altamente nutriente. Cornetto e cappuccino al bar sono golosi, tuttavia non saziano a lungo e a metà mattina è facile avvertire il classico buco allo stomaco. Ecco una ricetta facile per un buon giorno salutare: la sera prima in una ciotola versa una parte di fiocchi d’avena e due parti di acqua o latte, poi riponi in frigo. La mattina seguente ecco pronta una colazione che terrà lontana la fame a lungo. Puoi aggiungere un cucchiaio di miele e frutta secca oppure un cucchiaio di cacao, alternativa apprezzata anche dai bimbi.

LEGUMI – I picchi di glicemia possono avere conseguenze negative sulla fame nervosa. I legumi aiutano una dieta equilibrata e ricca di nutrienti essenziali per l’organismo: via libera a insalate di lenticchie, fagioli e ceci, da condire con olio extravergine, cipolla (è un antibiotico naturale) e una spolverata di curcuma. Durante l’inverno ottime le zuppe a base di verdure e legumi, che saziano a lungo e scaldano il corpo.

RISO – Il riso è un cibo a medio-basso indice glicemico, in grado di contribuire al senso di sazietà evitando i picchi. Scegli riso integrale o parboiled, che presenta un contenuto di micronutrienti più elevato. Ottimo per la pausa pranzo, da portare in ufficio con un accompagnamento di verdure, carne bianca o pesce, ricco di Omega Tre.

TÈ – Grazie alla presenza di catechina, il tè verde abbassa il livello di zuccheri nel sangue, prevenendo i picchi di insulina: un motivo in più per seguire la buona abitudine di sorseggiarlo durante la giornata. Idraterai il corpo, eliminando le tossine.

ZENZERO – Stimola l’organismo donando più energia, aiuta a digerire bene e… combatte la fame! Acquista lo zenzero fresco, poi grattugia o taglia a fettine sottili, da aggiungere alla tisana e insaporire con arancia o limone, un cucchiaio di miele.

FRUTTA SECCA – Dai risultati di uno studio condotto dall’Obesity Society Annual Scientific Meeting è emerso che le mandorle, ricche di Omega Tre, combattono la fame favorendo il senso di sazietà. Per merenda o colazione scegli una ciotola di yogurt con un cucchiaio di frutta secca: energia per il corpo e per la mente.

AVOCADO – Questo frutto aiuta la salute del cuore: ricco di grassi monoinsaturi, va consumato con moderazione ed è ottimo… nell’insalata! Per una pausa pranzo salutare e gratificante prepara un piatto a base di lattuga o gentilina, fette di avocado, cipolla tagliata sottile, carote, pezzi di mela, sedano o finocchio.

SPEZIE – Numerosi studi documentano gli effetti positivi del pepe e del peperoncino sul metabolismo. Le spezie aiutano a ridurre il senso di fame e danno un sapore intenso ai cibi. Voglia di pasta? Cucina un piatto di spaghetti e condisci con due cucchiaini di olio extravergine, un pezzetto d’aglio e una spolverata di peperoncino (ottimo anche contro il mal di gola!): senza soffritto tagli le calorie e con gli ingredienti a crudo mantieni le proprietà benefiche dei cibi.

BANANA – La stanchezza si fa sentire? Per mantenere alti i livelli di energia punta sul magnesio: ne basta un cucchiaino a colazione, disciolto in un bicchiere d’acqua tiepida. Elimina le caramelle dalla borsa e… aggiungi una banana! Grazie al contenuto di potassio ti aiuterà a tenere a bada il senso di spossatezza allontanando la fame di metà pomeriggio.

CEREALI – Utilizzati da secoli, i cereali costituiscono un nutrimento essenziale per l’organismo, tuttavia a causa delle lavorazioni industriali oggi il loro potere è fortemente ridotto. Il consiglio? Evita il pane bianco in cassetta, dall’alto contenuto di zuccheri e impara a fare il pane in casa. Con l’impastatrice è facilissimo e potrai usare farine scelte da te, di qualità più alta, preziose anche per l’alimentazione dei più piccoli. Sostituisci la pasta con alternative come miglio e amaranto (uno dei cereali più antichi della storia!), l’organismo ti ringrazierà.