E’ iniziata la Milano Fashion Week

fashio_weekSicuramente la maggior parte di voi lo saprà che siamo entrate nella settimana della moda milanese donna, dal 25 febbraio al 2 marzo, che ci farà scoprire le nuove collezioni per l’autunno/inverno 2015-16.
Allora immergiamoci anche noi ed inebriamoci dei colori, delle forme e dei nuovi contrasti che la moda milanese ci detta. L’ha aperta Gucci e la chiuderà Armani, il designer simbolo della città meneghina cui è affidato, il 30 aprile, l’apertura di Expo. Le collezioni dell’autunno- inverno prossimi lanciano già le prime tendenze: gipsy style dalle scollature profonde per Gucci e il ritorno del rosso come protagonista assoluto.
È un’atmosfera hipster e metropolitana quella proposta da Alessandro Michele, il nuovo direttore artistico della maison. Sono donne che camminano lungo quelle strade dove ognuno veste secondo un gusto, un umore, senza inseguire uno stile o una moda. La femminilità lascia il passo ad un mélange in cui i guardaroba si confondono e gli uomini si ispirano alle donne e le donne rubano gli abiti agli uomini.
68 sono le sfilate in calendario spalmate nei sei giorni della manifestazione:il programma di oggi, giovedì 26, prevede Fendi, Prada e Just Cavalli.
A Milano la moda si respira anche per strada. Addirittura si calpesta :
“Sopra il Sotto – Tombini Art raccontano la Città Cablata“, é la mostra open air di 24 tombini disegnati dagli stilisti che dal 24 febbraio 2015 a gennaio 2016 coloreranno via Montenapoleone e Via Sant’Andrea. I tombini saranno poi battuti all’asta da Christie’s e il ricavato sarà devoluto in beneficenza in favore di Oxfam Italia.
La fashion week è a portata di tutti. Così chi non ha un invito alle sfilate può seguire la diretta streaming sul sito milanomodadonna.it.
Oppure piazzarsi di fronte a uno dei tanti maxi schermi in giro per la città da Via Croce Rossa, Corso Vittorio Emanuele angolo Piazza San Babila, Piazza Cordusio fino a Piazza Mercanti.