Damigelle, le custodi delle fedi nuziali

Shop_per_Prodotto_Piccole_DamigelleLa damigelle ,in Italia, sono le piccole e dolci custodi del simbolo del matrimonio, le fedi nuziali.
Se nei paesi anglosassoni la tradizione delle damigelle d’onore nel corteo nuziale è composto da donne adulte, alle nostre latitudini, queste sono sostituite da bambine. A seconda dei casi, poi, le bambine sono scelte nella cerchia famigliare e/o di amici.
Le damigelle bambine sono più “coreografiche”, tenere e, tra i loro ruoli principali c’è quello di aprire il corteo, portare cestini di fiorellini, reggere il cuscino porta-fedi, trasmettere tenerezza e allegria.
Le bambine sono le uniche che possono vestire di bianco, come la sposa, con un abitino che, di solito è la sposa stessa che regala loro.
Il bouquet che porta la damigella bambina è proprio una versione in miniatura di quella della sposa, ma, dipendendo dal numero delle damigelle che avete a disposizione, se è sola, dovrà portare già il cuscino porta-fedi, dunque, probabilmente, farà a meno del bouquet.
Se queste sono almeno due, a una sarà affidato il ruolo di “distributrice di petali” e all’altra di “portatrice di fedi”. La prima chiuderà il corteo che precede la sposa, avrà tra le mani un cestino con petali di fiori che distribuirà sul tappeto rosso che porta alla chiesa. Una volta la sposa all’altare, questa siederà accanto ai genitori degli sposi, nelle prime panche. All’uscita degli sposi, si metterà immediatamente dietro di questi accanto alla fanciulla che ha portato le fedi.
Quest’ultima, entrerà davanti alla portatrice di fiori con un cuscino sul quale sono fissate le fedi. Sarà seduta nella prima panca per portare (lei o chi per lei) le fedi all’altare al momento dei voti.
Entrambe, oltre a svagarsi, divertirsi, emozionarsi, potranno essere coinvolte durante il banchetto per distribuire regalini, confetti e passeggiare tra gli invitati (se ne hanno voglia) per mano alla sposa.
Naturalmente, non bisogna dimenticare che le damigelle “all’italiana” sono delle bambine e come tale vanno considerate. Non si può pretendere troppo da loro, in termini di concentrazione ed organizzazione, ma se siete abituate ad avere a che fare con i bambini, la loro presenza nel corteo nuziale sarà imprescindibile. Oltreché apprezzato da tutti.

Non aspettatevi, però, che non sciupino il “bellissimo” abitino che gli avrete regalato, avranno pure il diritto di giocare e divertirsi al matrimonio della zia, amica della mamma o parente prossima!