Crema viso fai da te

fai_da_teSicuramente è di tendenza, prepararsi i cosmetici in casa, inoltre conviene ed è anche sicuro, perché  sappiamo perfettamente quello che andremo a mettere su una delle parti più delicate del nostro corpo:il viso!

Ecco delle linee guida per creare una crema viso con gesti semplici e veloci,e vedrete che anche chi non l’ha mai fatto lo troverà facile e divertente.

Inoltre può diventare davvero un idea regalo particolare e più preziosa perché potrete personalizzarla in base alle esigenze degli amici.

Crema viso nutriente ed idratante:

Ingredienti

30 g di olio di mandorle

30 g di acqua distillata

1 cucchiaino circa di cera d’api (reperibile presso gli apicoltori, erboristerie, farmacie)

4/6 gocce di olio essenziale a scelta

Preparazione

Pesare l’olio ed aggiungere la cera: mettere a bagnomaria e fare sciogliere la cera

separatamente scaldare l’acqua (ben calda, ma senza farla bollire).

Unire l’acqua all’olio e alla cera sciolta e frullare con le fruste elettriche da cucina

otterremo a poco a poco un’emulsione omogenea: a questo punto la crema è pronta!

Aggiungete l’olio essenziale e mescolare

Versate in un recipiente di vetro con coperchio, sterilizzato

Conservazione

La crema si conserva in frigorifero anche per un paio di mesi.  Se si preferisce tenerla fuori dal frigorifero il consiglio è di aggiungere  5/7 gocce di semi di pompelmo.

Altre note

Si può sostituire totalmente o parzialmente l’olio di mandorle con altri olii, dotati di caratteristiche diverse, più adatte al tipo di pelle:

per le pelli-normali miste: sono indicati olii più leggeri come: riso, girasole, jojoba;

per le pelli secche o con le rughe: sono consigliati olii più nutrienti come l’olio di mandorle dolci, olio di oliva, di germe di grano, o piccole quantità di burro di karitè. Si può inoltre addizionare queste creme, nella fase finale, con poche gocce di olio di borragine, di rosa moscheta o con perle di vitamina E.

L’acqua distillata può essere sostituita con un’acqua vegetale come l’acqua di fiori di arancio oppure un’acqua tonica all’argilla. Si può aggiungere all’acqua anche mezzo cucchiaino di glicerina vegetale, che rende più idratante la crema

Altamente consigliato: puntare alla qualità delle materie prime e scegliere prodotti di origine biologica certificata

Utilizzo

Queste creme si utilizzano in piccola quantità perché il loro effetto idratante è molto concentrato.