Consigli per l’acquisto delle luci di Natale

luci-di-natale-giardinoSe per il Natale abbiamo bisogno delle tradizionali lucine, sia per addobbare le pareti della casa che per avvolgerle intorno all’albero, è importante tener conto di alcuni aspetti, per evitare di commettere errori di valutazione. A tale proposito ecco una lista, in cui ci sono 5 consigli utili sull’acquisto delle lucine di Natale.
Le lucine di Natale indipendentemente dal modello e dalla lunghezza, si possono trovare assemblate in serie e in parallelo. Tecnicamente significa che un determinato numero di luci, può essere alimentato sia singolarmente (in serie), che dalla stessa intensità di corrente (in parallelo).
Il consiglio è dunque di scegliere quelle in serie, poiché in caso di guasto di una o più lucine, c’è la possibilità di cambiarle anche non subito, in quanto l’alimentazione agisce regolarmente su quelle ancora buone, cosa che invece non accade se le lucine sono in parallelo, dove invece si genera un corto circuito totale.
Quando nei negozi o sulle bancarelle, intendiamo acquistare delle lucine di Natale, bisogna controllare attentamente se sono sigillate oppure smontabili; infatti, se ad esempio scegliamo le classiche campanelle, conviene evitare quelle termosaldate che non ci consentono di smontarle nel caso di sostituzione di una o più lucine. Ideali sono le lucine che vanno fissate ad incastro, oppure addirittura filettate all’estremità.
Una buona serie di lucine natalizie, deve avere un cavetto abbastanza spesso, per evitare che al minimo strappo o curva, si verifichino interruzioni tali da non farle più funzionare come dovuto o interromperle del tutto. Optare per un cavetto spesso, significa fare anche una scelta in proiezione futura; infatti, lo si può avvolgere senza timori dopo le festività natalizie e quindi riprenderlo in piena efficienza l’anno successivo, senza incorrere in brutte sorprese legate al suo funzionamento.In commercio esistono diversi modelli e tipologie di lucine di Natale, ma tuttavia, conviene sempre optare per quelle tradizionali, ovvero soltanto come fonte luminosa, e cercare di evitare quelle con le melodie. Il motivo di rinunciare a queste ultime, è che spesso il suono diventa fioco e si ripercuote sull’intensità delle lucine, oltre che assorbire maggiore elettricità, e rallentando di molto le fasi di intermittenza o l’effetto dissolvenza, che rappresentano due delle più belle caratteristiche.Anche la lunghezza ha la sua importanza nella scelta delle lucine di Natale; infatti quelle corte, vanno bene per addobbare alberi di piccola e media grandezza, ma se abbiamo la voglia di renderlo molto più luminoso anziché optare per più serie, possiamo sceglierne soltanto una molto lunga in grado di avvolgere l’albero per intero. In questo caso, sia ha il vantaggio di non dover poi collegare le lucine in parallelo tra loro, con un supplemento di prese e spine che oltre ad essere ingombranti, costituiscono anche un elemento di fastidio rispetto al design impostato.