Composta di cipolle rosse

Si può essere raffinati usando cipolla e formaggio solitamente considerati cibi poveri e anti-social?
Io dico di SI!
Mi presento: sono Katiuscia, storico dell’arte con la passione per la cucina e sono la creatrice del progetto Bad girls in kitchen. Ho inventato un duo di cuochi itineranti che cucina al ritmo di rock arruolando la mia amica Cristina e proponendoci per eventi, vernissage e aperitivi.
Non contenta ho creato una pagina fb e un blog badgirlskitchen.blogspot.it in cui posto ricette, immagini e musica, perlopiù rock di etichette indipendente o pezzi che hanno segnato la mia esistenza.
Ho da poco curato una mostra – TWINS – per cui ho preparato anche un piccolo aperitivo, unendo così il mio lavoro di curatrice a quello di sperimentatrice culinaria.
Il vernissage è stato un successo grazie anche alla mia, ormai famosa, composta di cipolle rosse che ho accompagnato con dei frollini home made di pecorino e parmigiano e con qualche bicchiere di Chardonnay fresco che ha reso più fluidi i discorsi sull’arte contemporanea…
Quando Obiettivo Donna mi ha contattato per scrivere sulla sua pagina di cucina ho subito pensato di condividere con voi questa semplice, gustosa e pittorica ricetta.
Il rosso intenso che ne caratterizza la resa è davvero scenografico e regalerà un piacere visivo aggiunto al gusto delicato e sorprendente. Vi do un consiglio: mettetela in un recipiente trasparente con accanto del formaggio o dei biscottini come quelli che ho preparato io, farete un figurone!

 

Ingredienti:

 

– un kg abbondante di cipolle rosse di Calabria dette “di Tropea”

– 400 gr di zucchero

– una busta di Fruttapec (la pectina non è necessaria ma utile a far addensare il tutto in maniera più veloce e a dare alla composta una consistenza un po’ gel, ve la consiglio)

– acqua q.b.

 

Tagliare a fettine sottili la cipolla rossa (attente alle mani, se avete la manicure fresca può essere controproducente!!) versatela in una capiente casseruola, aggiungete lo zucchero e un po’ d’acqua.
Iniziate a fare sobbollire, quando la cipolla si sarà ammorbidita e il tutto sarà divenuto di un bel rosso scuro versate la bustina di pectina; se la cipolla non è ancora cotta aggiungete dell’altra acqua e fate cuocere ancora un po’. A cottura ultimata la marmellata deve avere un fondo un po’ liquido, non vi preoccupate si addenserà appena il tutto si sarà un po’ freddato!
Se volete potete fare delle conserve mettendo la composta in barattolini sterilizzati e creando da voi delle etichette in puro handmade style!
Non mi resta che augurarvi un favoloso aperitivo con le amiche magari all’aperto visto che la bella stagione sta finalmente arrivando!

Katiuscia Pompili
Bad girls in kitchen