Come lasciarsi senza soffrire?

coppieNon esiste una regola uguale per tutti, ma credo che se ci lascia non c’è più il sentimento di una volta, quindi non si dovrebbe nemmeno soffrire.
Si soffre per cose diverse ma non per il sentimento che ormai è finito, almeno che non siamo talmente masochisti da lasciarci quando si ama ancora, ma queste sono storie di altri tempi che non appartengono più ai nostri, per fortuna!
Sicuramente il dolore si proverà, soprattutto se la coppia è stata insieme tanto tempo, il bene e l’affetto rimangono, inoltre sarà l’abitudine del rapporto a mancarci di più.
Il lavoro che bisogna fare su stessi è quello di ripetersi sempre i motivi i che hanno portato alla rottura, senza farsi prendere da nostalgie fuori luogo, perché ricordare quando si stava bene nuoce solo a se stessi.
Se è finita doveva finire, partiamo dai punti di rottura per ricostruire la propria rinascita personale!
Una volta che ci siamo accertati di essere sicuri della scelta che stiamo per compiere: di non voler più proseguire con la relazione, dobbiamo parlarne immediatamente con il nostro partner e spiegare i motivi della rottura; più passa il tempo è più sarà difficile troncare la relazione. Si dovrebbe cercare di discuterne civilmente, evitando di litigare e soprattutto di insultarsi, anche se chi viene lasciato la maggior parte delle volte reagisce in maniera aggressiva.
I ricordi saranno molto difficili da cancellare, ma almeno dobbiamo togliere dalla vista gli oggetti che ci ricordano il nostro ex; strappare le foto, buttare via i regali all’inizio può far star bene, ma la maggior parte delle volte si commette un errore, perché, quando ormai il dolore è scemato, ogni tanto è piacevole ricordarsi gli amori passati e ripercorrere le storie d’amore non solo con i ricordi anche con gli oggetti. Quindi, al posto di buttar via tutto è preferibile archiviare tutti i regali e le foto in soffitta o comunque in un posto dove non ci danno fastidio e soprattutto non li vediamo ogni giorno.
Successivamente la cosa fondamentale è parlarne con la nostra amica del cuore, con la mamma, la sorella: delle chiacchiere e perché no, anche dei lunghi pianti ci aiuteranno a sfogarci; ammettere e capire il nostro dolore è sicuramente il primo passo per la guarigione. Tenersi tutto dentro è sempre negativo, parlarne con qualcuno di fidato che ci conosce e capisce il nostro stato d’animo allevierà un po’ la sofferenza. Evitare assolutamente di trascorrere il tempo in luoghi dove molto probabilmente possiamo incontrare il nostro ex: una bella vacanza in compagnia della nostra amica magari alle terme ci aiuterà a rilassarsi e a godere di questa libertà appena acquisita. Staccare la spina dalle persone e dai luoghi che ce lo ricordano farà sicuramente bene. Fare nuove amicizie, conoscere persone nuove ed evitare gli amici in comune con il proprio ex sono assolutamente delle azioni da compiere per archiviare la storia.
Riappropriarsi della propria vita da single è un passo importante, acquisire sicurezza da sole, saper di potercela fare sarà un importante passo verso l’autostima personale e ci renderà più forti e sicure per le prossime relazioni sentimentali.