Come diventare genitori autorevoli e non autoritari

genitoriQual è il genitore perfetto? Non esiste un genitore perfetto né tantomeno migliore di altri, ma sicuramente il modo di prendersi cura del bambino influenza il suo sviluppo psicofisico.

Si discute sempre sull’essere genitori autorevoli ma non autoritari,ma come si fa?
I genitori autorevoli sono coloro che riescono a dosare autorità e dialogo, fermezza e comprensione, capacità di imporsi e negoziazione.
Questo comportamento, pur adeguandosi alle diverse età dei figli, rimane uno stile costante nella relazione con essi.
Infatti dovremmo sempre ricordarci che siamo all’interno di una relazione, basata su un profondo ascolto dell’altro. Sì, perché nostro figlio è “altro” da noi e l’arduo compito che abbiamo è proprio rispettare la sua unicità e le sue vere inclinazioni.

Come essere genitori autorevoli nella vita di tutti i giorni?

Proviamo con qualche suggerimento pratico:

precisione: chiarezza e non ambiguità nel proprio comportamento e corrispondenza tra ciò che si prova e ciò che si dice. E’ inutile mentire ai figli perché se ne accorgono sempre!

regole: definiamo che cosa si può e cosa non si può fare

sanzioni: ci sono comportamenti gravi che devono essere ripresi (ad esempio una particolare aggressività)

coraggio: in particolare dalla preadolescenza, quando i conflitti diventano più evidenti, accettare di non piacere ai nostri figli.

I genitori autorevoli vivono la relazione nella sua complessità: sono accoglienti, comprensivi e amorevoli, ma anche autoritari e capaci di sostenere il conflitto e la fatica dei cambiamenti. Non sono conniventi con i figli, anzi conservano sempre il ruolo di genitori che sanno di non dover essere loro amici.

Di amici ne hanno già in abbondanza; di genitori no!