Chi cena tardi aumenta il rischio di tumore al seno

cronodieta-600x330

Il rischio di ammalarsi di tumore al seno non sembra essere associato soltanto all’assunzione di alcuni alimenti considerati pericolosi se mangiati in quantità eccessiva (come la carne rossa), ma anche all’orario di alcuni pasti. Cene molto tardi o frequenti spuntini di mezzanotte potrebbero aumentare il rischio di sviluppare cancro al seno, mentre più ore intercorrono tra la cena e la colazione del mattino successivo più questo rischio diminuirebbe. Merito del livello di glucosio nel sangue che si stabilizza con il crescere delle ore di digiuno, riducendo secondo gli esperti le chances di sviluppare tumori stimolati dagli ormoni, come appunto quello al seno.
E’ quanto emerge da una ricerca della San Diego School of Medicine, negli Usa, pubblicata sulla rivista Cancer Epidemiology, Biomarkers & Prevention. Analizzando i comportamenti di 2212 donne gli studiosi hanno evidenziato che ogni aumento di tre ore del digiuno notturno era associato a un livello di glucosio nel sangue del 4 per cento più basso , indipendentemente dalla quantità di cibo mangiato. “Aumentare la durata del digiuno durante la notte potrebbe essere una nuova strategia per ridurre il rischio di sviluppare il cancro al seno” ha detto Catherine Marinac, autrice dello studio.
“Si tratta di un semplice cambiamento di dieta che crediamo maggior parte delle donne possano capire e adottare- ha aggiunto- si può cosi’ avere un grande impatto sulla salute pubblica , senza complicati conteggi delle calorie o nutrienti” . Tuttavia, relativamente ai risultati di questo studio americano, c’è chi, come Tom Stansfeld di Cancer Research UK, interpellato dal Daily Mail invita a non trarre conclusioni troppo affrettate, in quanto la ricerca ha esaminato solo i livelli di zuccheri nel sangue e non ha stabilito un legame con il cancro.