Allenarsi con il caldo

Posso fare sport con il caldo?

corsa_jogging500Quando fa molto caldo, tra gli appassionati (o forzati) di sport circola una sola domanda: si può fare o è meglio sospendere? Ebbene, rinunciare del tutto all’attività fisica non è certo una buona idea, ma cambiare qualche abitudine sì. Mantenere lo stesso allenamento dei mesi freddi: anziché farti arrivare in perfetta condizione alla fase centrale dell’allenamento, rischia di stancarvi prima del tempo. E di sfinirvi del tutto a fine sessione. Vediamo cosa cambiare e perché:

Al mattino presto o al tramonto
Cambia orario della giornata per allenarti: niente jogging in pausa pranzo o partita di tennis sotto il sole, meglio una nuotata o un’attività non troppo impegnativa da praticare in un luogo frequentato, dove in caso di emergenza ci può essere qualcuno pronto ad intervenire.

Tempi più brevi
Il tuo allenamento abituale era composto da 15 minuti di corsa più esercizi a corpo libero o con i pesi? In questo periodo puoi correre (al parco o sul tapis roulant) solo 5 minuti. Con il caldo la temperatura interna del corpo sale più velocemente, e si impennano anche la frequenza cardiaca, il ritmo del respiro e l’afflusso di sangue ai muscoli. Se con il freddo hai 70 pulsazioni al minuto, in estate puoi arrivare a 90. Questo significa che occorre meno tempo per prepararsi allo sforzo.

Freschezza a portata di mano
In estate non tutti amano le sale delle palestre, al chiuso e con le luci artificiali, quando ci si può muovere all’aperto con la luce naturale. L’unico vantaggio resta quello dell’aria condizionata: non basta a raggiungere il centro fitness con entusiasmo? Meglio puntare quindi sulle discipline che ti permettono di sfrecciare più velocemente rispetto alla corsa, come i pattini in linea o la bicicletta. Il loro vantaggio è che ti espongono a una maggiore quantità di aria. In questo modo, il sudore evapora in fretta e la temperatura del corpo si abbassa.

Bevi ogni mezz’ora
Bere di più in estate? Che scoperta! Peccato che di solito ci si attacca alla bottiglia dopo lo sport, ingurgitando un litro d’acqua tutto insieme. In realtà, il corpo può assorbirne solo un bicchiere ogni mezz’ora. Inutile forzarlo: si ottiene solo l’eliminazione dei liquidi, appena ingeriti, rischiando la disidratazione. Occhio anche alla temperatura dell’acqua: dev’essere fresca, dai sei ai 10 gradi, perché così staziona meno tempo nello stomaco e penetra subito all’interno delle cellule.
Abbandona il corpo libero per abbracciare i pesi
Le ultime ricerche dimostrano che in estate la massa muscolare cresce di più. Accade perché aumenta la produzione di testosterone, l’ormone maschile che fa lievitare cosce e bicipiti. E che anche le donne possiedono, pur se in decima parte rispetto agli uomini. Se hai bisogno di tonificare, è questo il periodo dell’anno per ottenere maggiori risultati con i pesi.